Cerca

l'intervista

Mauro Celi: "Non potevo dire di no alla Tivoli, mi sono promesso..."

Parola al preparatore dei portieri amarantoblù, che analizza il momento e il suo rientro nel club tiburtino

30 Novembre 2020

Mauro Celi

Celi con i suoi numeri uno

I portieri della Tivoli sono in ottime mani. La società tiburtina ha riportato al Galli quest’anno un grandissimo professionista come Mauro Celi che, dopo aver già vissuto i colori amarantoblù negli anni del professionismo, è tornato in questa stagione ad allenare i numeri uno della squadra di Fabrizio Paris. Ma adesso, con l’interruzione temporanea del campionato, sarà difficile soprattutto per loro mantenere un certo standard fisico, come afferma lo stesso preparatore: “Sicuramente per i portieri non è facile allenarsi in questo momento, considerando anche che noi come società abbiamo deciso di fermarci rispettando tutte le disposizioni che ci sono state date. A differenza dei giocatori di movimento, che comunque devono cercare di mantenere una certa resistenza atletica, per i portieri è tutto più complicato dovendo curare anche e soprattutto l’esplosività e quindi la forza. Perciò mi auguro che la Federazione ci dia un lasso di tempo necessario per permetterci di riassestarci prima della ripresa, è importante recuperare quanto avevamo fatto prima dello stop. Stando fermi per tutto questo tempo mi aspetto un calo di condizione, perciò sarà fondamentale avere più tempo per tornare a certi livelli”. Il mister parla poi del suo rientro alla Tivoli: “Avevo già allenato qui nel lontano 2004 quando eravamo nei professionisti, poi ho girato un pò per tutto il Lazio e soprattutto in Serie D, ma quando quest’anno il Presidente mi ha richiamato non ho esitato ad accettare. Sono tiburtino e per me questi colori valgono più di ogni altra cosa. Mi sono promesso di riportare questa squadra nelle categorie che l’hanno resa grande per poi lasciare spazio ai più giovani”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE