Cerca

dopo gara

Monte Savoia, l’eroe Langellotti: "Mi sono caricato di responsabilità"

Il giovane estremo difensore ha messo il sigillo sulla prima vittoria azzurra in trasferta neutralizzando un penalty in pieno recupero

30 Novembre 2020

Lorenzo Langellotti

Langellotti (Foto ©Montespaccato Savoia)

Dopo oltre un mese il Montespaccato Savoia è tornato finalmente in campo e la squadra di Ferazzoli ha ripreso così come aveva lasciato, con un grande successo che le permette di guardare oggi tutta un’altra classifica. La trasferta contro la Pianese si è risolta con il punteggio di 1-2 in favore della compagine azzurra, brava a ribaltare l’iniziale svantaggio con il solito Gambale e l’euro gol di Bassini. E’ valsa poi come un gol la prodezza dell’estremo difensore Langellotti al 94’, neutralizzando con estrema freddezza il secondo penalty concesso dal direttore di gara ai padroni di casa. Ed è proprio il giovane numero uno ad analizzare la prestazione di ieri pomeriggio. “Sapevamo di affrontare un’ottima squadra e il mister in settimana ci aveva messo in guardia. Siamo andati lì con massimo rispetto ma anche con tanta determinazione e carattere. Abbiamo preso gol su calcio di rigore nel primo tempo ma poi siamo stati bravi a rimetterla in piedi aiutati anche da qualche episodio favorevole. Abbiamo pareggiato anche noi dagli undici metri per poi trovare il vantaggio. Nel finale abbiamo stretto i denti e sono riuscito a parare il rigore in pieno recupero”. Una gioia immensa e una prodezza che ha regalato al Monte il primo successo in trasferta. “Ancora non ho metabolizzato in pieno quella parata - prosegue Langellotti - Diciamo che in quel momento mi sono caricato di responsabilità e, seguendo anche i consigli del preparatore e di Riccardo Tassi, sono riuscito a neutralizzare il tiro. Ho visto il loro giocatore un pò incerto e sono rimasto in piedi fino all’ultimo. Che dire, per me è stata una gioia immensa e non potevo immaginare minimamente un finale del genere. Sono stato contento anche per tutte le persone che mi hanno guardato tramite la diretta Facebook. Ero determinato ed ho pensato che non potevamo tornare a casa soltanto con un punto dopo essere riusciti a ribaltare una sfida così complicata”. Adesso la parola chiave è la continuità e ad attendere gli azzurri nel prossimo turno ci sarà un altro avversario di tutto rispetto, il Siena di Alberto Gilardino. “Ora ci siamo sbloccati anche in trasferta e vogliamo proseguire nella striscia positiva - conclude il portiere - Andremo in un altro stadio importante come quello di Siena che finora avevo visto soltanto in Tv. Per me sarà uno stimolo in più per cercare di dare il massimo”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE