Cerca

l'intervista

Ciampino, Porcella: "Approfittiamo attivamente di questo stop"

Le dichiarazioni del tecnico rossoblù, di nuovo alla guida della classe 2007, che cerca di prendere il meglio da una situazione non facile

02 Dicembre 2020

Ciampino Porcella

Città di Ciampino, il tecnico Porcella (Foto ©D'Offizi)

Il Città di Ciampino aveva aperto la stagione vincendo il torneo My Soccer Player poi, dopo un buon inizio di campionato, si è dovuto fermare in attesa che si riaprano le competizioni. Mister Giuseppe Porcella conosce bene la società aeroportuale, ed è convinto, con i propri ragazzi, di potersi togliere grandi soddisfazioni: "Sono qui da tanti anni e posso dire di essere nel posto giusto per fare calcio in maniera seria e professionale. Seguo il gruppo 2007 già dall’anno scorso e sono molto contento della rosa messa a disposizione dalla società, composta per l’80% da ragazzi provenienti dalla scuola calcio. Il lavoro settimanale è tra i nostri punti di forza, i ragazzi dal primo giorno hanno dimostrato grande disponibilità, e ancora oggi arrivano sempre mezz’ora prima di ogni allenamento. In questo periodo il lavoro settimanale, oltre alle restrizioni del protocollo, non ha subito grossi cambiamenti, riusciamo a proporre esercitazioni interessanti, e stiamo trasmettendo ai ragazzi l’idea che bisogni approfittare attivamente di questo stop". Ancora non si sa quando l’emergenza potrà dirsi conclusa, ma il tecnico sa che l’importante è lavorare ed attendere pazientemente: "Sul piano sportivo questo stop mi lascia un po’ amareggiato, stavamo facendo bene ma siamo stati costretti a fermarci, personalmente però, vivo questo momento molto serenamente, consapevole che a breve arriverà la soluzione che metterà fine a questa brutta pandemia". Gli allenamenti individuali però, per quanto necessari, sotto certi aspetti sono sicuramente limitanti: "Non sta a me dire se sia giusto o sbagliato, ma sicuramente questo decreto ci penalizza sulla componente situazionale. Non ci resta che guardare il bicchiere mezzo pieno, ed approfittarne per lavorare su ogni singolo atleta come altrimenti non avremmo potuto fare". Infine, riguardo alla necessità o meno di un vaccino per tornare in campo, Porcella si esprime così: "Non so se serva o meno per ricominciare a giocare, ma spero per il bene dei ragazzi e di tutto il sistema sportivo che si possa riprendere al più presto il campionato, magari portandolo a termine nei mesi estivi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni