Cerca

l'intervista

Urbetevere, Marinelli: "Vogliamo ripartire, ma in sicurezza"

Le considerazioni dell'allenatore gialloblù, arrivato alla sua quarta stagione sulla panchina della società di via della Pisana

04 Dicembre 2020

Urbetevere Marinelli

Urbetevere, il tecnico Simone Marinelli (Foto ©Lori)

Simone Marinelli ha l’Urbetevere nel destino, infatti non solo ci ha giocato, ma è stata anche la prima squadra dove ha allenato: "Qui mi sento a casa, ci ho giocato da piccolo e sono alla mia quarta stagione su questa panchina, che è stata la prima dove mi sono seduto, undici anni fa, alla guida di un gruppo ’96 di pre agonistica - esordisce - Sono quindi molto legato alla società e mi trovo bene con tutti. In questo periodo si respira aria di attesa, non vediamo l’ora di ripartire, ma vogliamo farlo in sicurezza". In questo periodo ci si deve accontentare degli allenamenti individuali, ognuno fa quel che può, e anche mister Marinelli cerca di proporre attività che possano tenere alta l’attenzione dei ragazzi: "Questo tipo di allenamenti non è il massimo per uno sport di contatto come il calcio, però abbiamo riproposto alcune attività individuali che magari prima venivano trascurate un po’. Ci focalizziamo sui gesti tecnici dei singoli, lavorando sulle loro debolezze con le giuste attenzioni". Infine, l'allenatore parla dell’eventuale ritorno in campo nel 2021: "Meglio tardi che mai! - esclama per concludere Marinelli - Ritengo che la salute venga prima di tutto: dobbiamo fidarci dei protocolli, nella speranza che la curva dei contagi si appiattisca e si possa finalmente tornare in campo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE