Cerca

l'intervista

Giardinetti, Mattoni: "I ragazzi chiedono e cercano sicurezza"

Voce al tecnico biancorosso, al suo quarto anno nel club di via Ruderi di Torrenova: gli allenamenti individuali e l'attesa per il ritorno in campo

08 Dicembre 2020

Giardinetti Mattoni

Giardinetti, il tecnico dell'Under 14 Mario Mattoni (Foto ©Cippitelli)

Mister Mario Mattoni fa il punto della situazione dopo quasi un mese e mezzo di stop. Tra allenamenti individuali e complicazioni legate al virus, il tecnico del Giardinetti Under 14 ci ha raccontato che aria si respira tra le mura della società biancorossa: "Mi trovo molto bene qui, sono al quarto anno a Giardinetti, ed al terzo con il gruppo 2007 - esordisce - Durante la settimana il clima è pesante, senza poter fare le partite e potersi confrontare con gli altri: ai ragazzi manca qualcosa, ma alla fine questa situazione ha colpito tutti, anche al di fuori del calcio. A livello personale, lo sto vivendo con una spasmodica attesa, si fa più fatica a gestire gli allenamenti e mantenere l’entusiasmo, i ragazzi spesso ci chiedono quando si tornerà a giocare, cercano in noi sicurezze che noi stessi purtroppo non abbiamo". Il mister poi si è espresso sugli allenamenti individuali e sul nuovo decreto: "Il lavoro individuale fa crescere i ragazzi per certi aspetti, ma al contempo risulta decisamente limitante su altri fronti. Bisogna andare avanti nel rispetto delle regole e sperare per il meglio". Ora, con il ritorno in campo fissato per il 3 febbraio con i recuperi delle gare non disputate nella prima parte di campionato, intanto fa ancora discutere la necessità o meno di un vaccino: "Speriamo si torni al più presto, penso che il vaccino sia necessario così come lo è stato per altre pandemie, anche perché convivere con questo virus non è facile. Serve maggiore sicurezza".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni