Cerca

l'intervista

Matteo Palombi: "Credo di aver dimostrato di valere l'Eccellenza. Cimini? Peccato..."

Il "tuttocampista" ex Favl torna sulla separazione con i viterbesi in attesa di scegliere la nuova destinazione

15 Dicembre 2020

Matteo Palombi

Palombi (Fofo ©De Luca)

Come comunicato qualche giorno fa dalla Polisportiva Favl Cimini, e sui social dallo stesso giocatore, Matteo Palombi non fa più parte della rosa giallonera. Un vero peccato per un ragazzo che si era messo a disposizione, sin dal primo giorno, del gruppo inizialmente di Sergio Oliva contribuendo in maniera attiva ai risultati attenuti dai viterbesi fino al momento dello stop. "Mi dispiace molto essere andato via - sostiene lo stesso Palombi - ma purtroppo non è dipeso da me. Dispiace perché dopo tanti anni a Ronciglione avevo deciso di intraprendere un nuovo percorso mettendo anima e cuore per la Polisportiva Favl Cimini. Sono arrivato in punta di piedi e grazie al duro lavoro, in cui credo moltissimo, ero riuscito a ritagliarmi il mio spazio segnando anche due gol in meno di 180'. Stavo facendo bene ma una serie di fattori ha fatto sì che la società mi svincolasse, e chiaramente mi dispiace più per l'aspetto umano che per quello calcistico. Comunque ringrazio il club e in modo particolare mister Oliva e Mariano Moroni, oltre che ovviamente tutto lo spogliatoio che ho salutato quasi in lacrime. Mi sarebbe piaciuto continuare la mia avventura e dare un seguito ai risultati positivi che stavo ottenendo con loro, ma il calcio è anche questo ed ora sono pronto a voltare pagina. Mi sto prendendo il mio tempo perché non vorrei sbagliare una seconda volta, credo di aver dimostrato di valere l'Eccellenza perciò aspetterò la chiamata giusta senza troppa fretta, sperando di non dover buttare via il grande lavoro di questi primi mesi". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE