Cerca

Mercato

Corneto, terremoto in vista? Anche Santi saluta e non sarà l’ultimo

Di Giovanni e Federici sono soltanto i primi di una lunga lista di addii illustri. A questo punto potrebbero lasciare quasi tutti i big 

18 Dicembre 2020

Matteo Santi

Santi (Foto ©Cippitelli)

Molto probabilmente anzi, quasi sicuramente non sarà questo l’anno della Corneto Tarquinia. Una delle favorite principali della vigilia e sicura protagonista come testimoniava la formidabile campagna acquisti dei rossoblù, rischia adesso di sgretolarsi e cambiare drasticamente i propri obiettivi in corsa. I grandi nomi arrivati a rinforzare la rosa in estate sono infatti i principali indiziati a lasciare la compagine viterbese, ma non soltanto loro. Il primo a salutare è stato Di Giovanni (andato a Palestrina), seguito dallo storico capitano Daniele Federici. A loro si aggiunge Matteo Santi, anche lui uscito apertamente sui social proprio come il difensore, e nei prossimi giorni potrebbero partire anche diversi altri big che sembrano avere le valigie praticamente già pronte come ad esempio Fabio Ferrari, Lorenzo Silvagni, Marco Lupi e Matteo Monteforte, che proprio in queste ore stanno valutando attentamente il proprio futuro. E la lista potrebbe allungarsi e riguardare anche il tecnico David Centioni, che al momento però smentisce un suo possibile addio essendo a tutti gli effetti un tesserato della Corneto. Se poi, dopo il confronto con la società le strade dovessero prendere binari diversi, allora non si esclude una possibile soluzione interna salendo con la prima squadra anche diversi giocatori della Juniores. Una situazione, insomma, che ha dell’incredibile considerando quali erano le ambizioni del club pochi mesi fa. Il quadro si è completamente ribaltato a seguito dell’ennesimo stop del calcio dilettantistico con il main sponsor Leggiero che già qualche tempo fa aveva fatto intendere che di non voler più "buttare soldi" inutilmente considerando l’alone di incertezza che ancora oggi gravita sul prosieguo del campionato di Eccellenza. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE