Cerca

l'intervista

Massimina, Paparella: "Nonostante le difficoltà siamo riusciti a non fermarci"

Voce al direttore generale del club di Casal Lumbroso: “Ci sono belle aspettative, speriamo che i ragazzi ripartano subito con la testa giusta per riprendere il cammino che avevamo impostato. I prossimi saranno mesi importanti”

30 Dicembre 2020

Massimina, Paparella: "Nonostante le difficoltà siamo riusciti a non fermarci"

Crescono di anno in anno le ambizioni del Massimina. Nel pieno della scorsa estate, il club del presidente Marano ha dato il via ad un vero e proprio rinnovamento della struttura societaria, inserendo nell'organigramma dirigenziale due figure di grandissimo rilievo come Alessandro Paparella, nuovo direttore generale, e Mauro Marinelli, a cui è stato invece affidato il ruolo di direttore sportivo. Un nuovo corso a tutti gli effetti che settimana dopo settimana, mese dopo mese, sta programmando un futuro sempre più importante in via Casal Lumbroso. Ad analizzare quella che è stata finora la stagione del Massimina è lo stesso Paparella, con l'ex Aurelio che scandaglia così il primo periodo di lavoro: "Sono stato coinvolto in questo progetto da Agosto, abbiamo rimodulato un pò tutto lo staff e ci siamo riorganizzati dando vita ad un nuovo corso della società. Abbiamo messo chiaramente al primo posto la sicurezza, siamo stati chiamati subito dopo a rispettare dei protocolli abbastanza rigidi e la prima nota positiva è stata quella di avere la grande soddisfazione di non esserci mai fermati, sia con l'agonistica che con la Scuola Calcio. Un motivo d'orgoglio perché nonostante le restrizioni abbiamo riscontrato una grandissima partecipazione dei ragazzi, merito degli allenatori, del direttore Marinelli per l'agonistica e di Roberto Mattioli per la Scuola Calcio. Hanno svolto un grande lavoro coinvolgendo tutti in un periodo sicuramente complicato, in cui sono mancate soprattutto le partite. Sia io che il presidente siamo molto soddisfatti di questa gestione nel momento di stop". D'altronde le sensazioni erano positive sin dalla vigilia: "Eravamo partiti bene con tanto entusiasmo attorno a questa nuova gestione, avendo aggiunto ben tre squadre in più rispetto alla scorsa stagione, due di Giovanissimi e una Juniores. La Scuola Calcio ha avuto dei risultati molto soddisfacenti arrivando a contare 110 iscritti, si è ridata linfa a questo settore sul quale continueremo a porgere tutta la nostra attenzione, anche in virtù del fatto che siamo diventati un'Academy della Ternana di cui sono il responsabile. Anche per quanto riguarda l'agonistica eravamo partiti bene, sia nelle amichevoli pre campionato, sia nella prima ed unica partita ufficiale disputata con gli Allievi battendo 3-2 la Spes Montesacro, la grande favorita del nostro girone. Siamo contenti di questo breve ed anche travagliato inizio, ad oggi il resoconto dei primi mesi di lavoro è sicuramente molto positivo. Tutti gli allenatori e il direttivo si sono messi a lavoro con tantissimo entusiasmo". Ed ora si punta dritto al nuovo anno e alla ripresa totale delle attività. "Per noi la ripartenza sarà molto importante - prosegue Paparella - sia dal punto di vista del mantenimento dei protocolli di sicurezza, sia perché finalmente torneremo a giocare. Recupereremo subito le partite con la Juniores, una categoria che ci interessa molto e ci fa piacere che la squadra faccia un buon campionato. Abbiamo belle aspettative sperando che i ragazzi ripartano subito con la testa giusta per riprendere il cammino che avevamo impostato. I prossimi per noi saranno cinque-sei mesi molto importanti. L'essere stati fermati nell'ultimo periodo paradossalmente ci ha anche aiutato a programmare recuperando il tempo che non abbiamo avuto prima, anche rinforzando le varie squadre. La società vuole continuare a crescere ed inizieremo a pensare già anche alla prossima stagione. Inseriremo anche due nuove figure nell'organigramma scouting e poi ci proietteremo nell'anno in cui probabilmente inizieremo i lavori per il nuovo centro sportivo. Saranno sei mesi di lavoro intensi e importanti. Concludo augurando buone feste a tutti i nostri tesserati e alle proprie famiglie, anche a nome del presidente Marano e di tutta la società".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni