Cerca

Regionali

Atletico Morena, Voltarella: "Un grande applauso per questi ragazzi"

Il tecnico dell'Under 16 biancazzurra ripercorre le le tappe principali della stagione e il momento di stop, augurandosi insieme ai suoi di poter ricominciare in sicurezza

02 Gennaio 2021

Voltarella

Marco Voltarella, tecnico dell'Atletico Morena

Marco Voltarella, tecnico dell'Atletico Morena, ha ripercorso le tappe che lo hanno portato ad intraprendere questo percorso. Un percorso di sacrifici e tanto divertimento, in cui Voltarella ha più volte manifestato amore per i suoi ragazzi: "Questo è il mio quarto anno con l’Atletico Morena, una società seria dove è possibile lavorare al meglio, in un ottimo centro sportivo dove ci viene messo tutto a disposizione e dove grazie all’impegno dei Presidenti Enzo e Mauro Fabrizi, il Direttore Generale Emiliano Leva e il Direttore Organizzarivo Antonio Rizzo hanno potuto allestire un Società di grandissimo livello avvalendosi di allenatori e dirigenti che fanno della passione per il calcio il loro punto di forza. Per quanto riguarda il mio gruppo, l’Under 16, posso solo che fare un grandissimo applauso a questi ragazzi, dal 19 Agosto si stanno allenando con serietà e sacrificio, continuando a venire al campo con grande voglia, nella speranza che quanto prima si torni a giocare, il campo ci manca, ma la forza di questo gruppo, che è unito e formato da 22 amici prima che compagni di squadra, ci ha permesso di affrontare questo periodo e di lavorare al meglio con i ragazzi, mantenendo un livello di allenamento importante, in modo da essere pronti in qualsiasi momento, qualora ci fosse permesso di ricominciare". I suoi ragazzi, in attesa dello sperato ritorno in campo, hanno continuato gli allenamenti individuali, mostrando grande senso di appartenenza al progetto creato dal tecnico. Queste le sue parole: "È ovvio che abbiamo dovuto adattare il nostro programma di allenamento alle regole imposte, con un lavoro individuale specifico per ognuno dei miei ragazzi, impostato e studiato con i miei collaboratori e con la società, facendo in modo che venga a mancare il contatto ma che non manchi la crescita personale, atletica, tecnica e tattica, che poi è il nostro obiettivo primario, più importante dei risultati, io e miei collaboratori ci siamo messi a completa disposizione dei ragazzi che hanno dato ottime risposte nello svolgere qualsiasi esercizio, sperando che questo lavoro fatto insieme li abbia aiutati ad affrontare e superare questo periodo non facile per qualsiasi adolescente". Il 15 gennaio, le squadre avranno l’opportunità di tornare a respirare una nuova aria. Gli allenamenti collettivi torneranno in vista dello sperato ritorno in campo a febbraio. Il tecnico con grande chiarezza ha illustrato il suo pensiero: "Per quanto riguarda la questione ritorno in campo, penso che sia possibile farlo anche senza vaccino, attuando al meglio i protocolli medici stabiliti dalla Federazione, e con le giuste attenzioni si possa convivere con il virus. Il vaccino è importantissimo per ritornare ad avere una vita normale, ma in attesa che sia disponibile per tutti dobbiamo adattarci, ricominciando in sicurezza, per far ripartire al meglio l’attività dei ragazzi. In conclusione voglio fare a tutti un augurio di buon anno, con la speranza di rivederci presto sui campi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni