Cerca

focus

Vis Artena, ora sta a te: in arrivo quattro sfide per continuare a sognare

Mercoledì 6 gennaio si torna in campo, i lepini affronteranno l'Arzachena. Poi, Muravera, Afragolese e Latina diranno se Perrotti può inseguire realmente i play off

03 Gennaio 2021

Vis Artena

La Vis Artena esulta (Foto ©Roberto Benedetti)

Quella contro l’Arzachena di mercoledì prossimo sarà una sfida che definirà meglio le reali prospettive e le ambizioni della Vis Artena targata Fabrizio Perrotti. In realtà, per i rossoverdi arriva un mini ciclo fondamentale per testare testa e gambe. Dopo i sardi ci sarà la sfida contro un Muravera all’altezza del posto in classifica che occupa, il match contro l'Afragolese e la sfida contro il Latina di Scudieri il 24 gennaio. Quattro partite che diranno se la Vis è davvero da piani alti o se alla fine lotterà per una comoda salvezza. Al momento, il dato certo è che la compagine lepina sta attraversando un grandissimo momento di forma, mentale e fisica, palesata almeno fino alla sosta natalizia. Paolacci e compagni sono infatti reduci da tre vittorie consecutive che hanno contribuito in maniera sostanziale al raggiungimento del quarto posto assoluto nel gruppo G. Un piazzamento parziale quasi sorprendente se si pensa che alle spalle dei rossoverdi ci sono formazioni del calibro di Savoia, Cassino o Latte Dolce, contro cui gli artenesi hanno raccolto l’ultima sconfitta, tra l’altro immeritata, prima di inanellare la serie positiva di quattro risultati. Una Vis a misura di play off, insomma, come recita la classifica in questo momento. 

L’aspetto societario Questa è la terza stagione consecutiva per la cittadina a sud di Roma nella quarta serie nazionale. E il tutto lascia intendere che sarà l’ennesima annata soddisfacente, segnale di una continuità societaria che nonostante due progetti distinti, con l’era Matrigiani prima e l’avvento di Bucci poi, è servita a far affermare i lepini in un contesto sicuramente non semplice come la D. Oggi si parla infatti della Vis Artena come una realtà ben consolidata e non più di una semplice sorpresa del campionato, come poteva esserlo per i primi due anni. Al contrario, questa potrebbe essere la stagione della maturazione definitiva a certi livelli, e le potenzialità per riuscire a piazzare un risultato veramente importante ci sono tutte.

L’aspetto tecnico Per il terzo anno la dirigenza rossoverde ha deciso di cambiare la conduzione tecnica della prima squadra. Dopo Punzi e Campolo ora tocca a Perrotti. Una scelta che finora si è rivelata assolutamente vincente. L’impronta del tecnico è tangibile e da settembre a questa parte si è vista una crescita costante sotto tutti i punti di vista. Rientra nell’ambito tecnico anche l’ottimo lavoro svolto dal direttore Tommaso Maurizi bravo a costruire una rosa mediamente molto giovane, ampia e che nelle mani del mister ex Trastevere sta rendendo decisamente bene. Ognuno fa la sua parte e dà il proprio contributo. Tolta forse la sfida contro il Savoia, i lepini hanno dimostrato di potersela giocare alla pari con chiunque e a nostro giudizio hanno tutte le carte in regola per continuare a farlo fino alla fine del campionato. Ora sta a te Vis, sognare non costa nulla…

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE