Cerca

focus

612 giorni dopo il Duca ha azzerato il tempo: Calì ha ripreso da dove ha lasciato

L'attaccante è tornato e si ripreso subito la squadra. La favola azzurra ha ripreso vigore 

07 Gennaio 2021

Calì

L'incornata perfetta di Calì contro l'Ostiamare (Foto ©Conti)

612 giorni dopo il suo ultimo gol con la maglia del Montespaccato Savoia, Aimone Calì è tornato ad esultare con la maglia della compagine azzurra nel giorno del suo esordio 2.0. Il bomber trasteverino si è ripreso subito la scena, come se da quell'1-1 in Sporting Genzano - Montespaccato del 5 maggio 2019 il tempo si fosse fermato. Fu infatti quella l’ultima partita in cui il Duca del gol scrisse il suo nome nel tabellino dei marcatori dei capitolini prima di riapprodare nel calcio dei "grandi" andando a vestire prima la maglia del Catanzaro (tramite l’Atalanta) e quella della Viterbese successivamente. Esperienze entrambe non troppo fortunate per colui che aveva firmato oltre 60 sigilli in due anni di Eccellenza, prima di ritornare in quella che a tutti gli effetti è la sua seconda casa. Non appena si sono verificate tutte le condizioni necessarie Calì non ha esitato a riabbracciare la sua ex squadra tornando in azzurro per dare un contributo importante in un momento di difficoltà. E il tutto si è sancito ufficialmente con la splendida doppietta rifilata all’Ostiamare ieri pomeriggio riprendendo per la squadra di Ferazzoli una gara che sembrava ormai compromessa dopo il doppio vantaggio lidense nel primo tempo, evitando così il quarto ko consecutivo. Insomma, se Calì è tornato per risollevare le sorti del team di via Stefano Vaj l’inizio è stato da sogno. La favola del Duca del Monte ha ripreso a far parlare di sé, come se quei 612 giorni non fossero mai passati... 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE