Cerca

focus

Più forte dei rinvii e degli infortuni: il Latina una macchina perfetta

La corazzata nerazzurra si mantiene in scia del Monterosi con due partite da recuperare. Numeri da promozione finora per la squadra di Scudieri

12 Gennaio 2021

Latina

Il Latina esulta (Foto ©Paola Librato)

Continua serrato il duello a distanza tra il Monterosi capolista e il Latina secondo nel girone G di Serie D. Il divario tra le due squadre è di soli due punti e parliamo ancora di una classifica parziale considerato che i viterbesi devono recuperare il match contro l’Insieme Formia e i pontini le sfide con Arzachena e Muravera. Ad ogni modo bellissima la contesa della prima piazza tra le compagini di D’Antoni e Scudieri, che nei primi tre mesi e mezzo di attività hanno dimostrato sicuramente di possedere una marcia in più rispetto al resto della concorrenza. Focalizzando l’attenzione sulla formazione nerazzurra, il Latina sta palesando una condizione straordinaria e numeri da Serie C. In nove gare disputate il team di Scudieri ne ha vinte otto perdendo soltanto nella trasferta di Cassino alla quarta giornata. Percorso quasi netto, dunque, per quella che potremmo definire una macchina perfetta, più forte anche degli infortuni pesantissimi come quello di Garufi ad inizio stagione e quello di Tortolano dello scorso dicembre, con entrambi che hanno riportato la rottura del legamento crociato. Un Latina predisposto ad viaggiare sin dall’inizio a marce elevate come è nel dna del proprio allenatore, subito capace di dare un’impronta di gioco ben definita e un’anima alla sua squadra. Analizzando i numeri fin qui ottenuti, il Latina vanta il miglior attacco del girone G con 22 centri realizzati e al tempo stesso la miglior difesa con appena quattro gol incassati. Contro l’Afragolese, battuta 3-0, è arrivato il quinto clean sheet consecutivo con la porta inviolata da oltre 450’. Tutto l’organico ruota in scioltezza e la rosa consente al tecnico ex Ostiamare di poter scegliere tra diverse soluzioni. Il 31 gennaio ci sarà la sfida della verità. Lo scontro frontale contro il Monterosi darà un primo verdetto importante ma certamente non ancora decisivo, bisognerà perciò arrivarci al meglio evitando ogni possibile trappola per strada che, soprattutto per una big, è sempre dietro l’angolo. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni