Cerca

giustizia

Rabbia Montespaccato, ecco il video che dà ragione al club

Dopo le quattro giornate comminate all'attaccante, ecco le immagini che smentiscono parzialmente quanto riportato nel comunicato

14 Gennaio 2021

Nonostante il successo, preziosissimo, sul campo della Sangiovannese, in casa Montespaccato Savoia non si placa il dissenso per la squalifica di quattro giornate rifilata all'attaccante Kevin Mastrosanti. Dopo la notizia del ricorso presentato dal club capitolino, spunta ora il video in cui di fatto viene smentito parzialmente quanto riportato nel referto dal direttore di gara Angelo Tomasi di Lecce. Come riporta il Comunicato Ufficiale Mastrosanti viene “Espulso per avere colpito un calciatore avversario riverso a terra con un calcio sulla schiena, alla notifica del provvedimento disciplinare protestava vibratamente all'indirizzo del Direttore di gara, rendendo necessario l'intervento dei propri compagni di squadra”. Eppure dalle immagini non si evince quanto scritto. Dopo il contatto con l'avversario la punta non appare affatto protestare in maniera vibrante, anzi si direbbe in maniera molto composta rispetto a quanto siamo abituati a vedere. Fermo restando che non è possibile conoscere con esattezza quanto detto dall'attaccante all'arbitro, anche se il Comunicato non parla di insulti e offese, resta il fatto che dopo appena una decina di secondi in cui Mastrosanti sembra più che altro chiedere spiegazioni, si accinge a lasciare il terreno di gioco in totale tranquillità e soprattutto senza che sia necessario l'intervento di compagni di squadra per placare la protesta, come invece riportato nel referto. Intorno a Mastrosanti e al Direttore di gara non si avvicina nessun giocatore del Montespaccato, sintomo di come l’espulsione venga accettata serenamente. Mastrosanti, in un’intervista pubblicata stamattina sul Corriere dello Sport, torna sull'accaduto spiegando che: “L'espulsione è già contestabile di suo ma non si può parlare di di violenza, volgarità e maleducazione per quanto riguarda la mia persona”. Il classe '94 poi rimarca il malcontento per le decisioni arbitrali di questa prima parte di stagione nei confronti del club romano: “Non so se siamo antipatici a qualcuno, al Fedini nove ammonizioni e due espulsioni oltre al fatto che finora siamo già ad 8 rigori contro in 11 partite”. Infine un appunto sulla nutrita presenza di tifosi toscani in tribuna nonostante le limitazioni legate all'emergenza sanitaria: “Ce ne saranno stati oltre 100”. E se fosse così, la cosa sarebbe alquanto grave.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE