Cerca

L'intervista

Unipomezia, Ridolfi: "Non togliamo ai ragazzi anche la possibilità di giocare"

In casa rossoblù è il direttore generale a parlare in merito ad un’eventuale ripartenza di tutto il movimento dilettantistico e giovanile scolastico

22 Gennaio 2021

Ridolfi

Ridolfi (Foto ©Unipomezia)

Quando sembrava davvero dura, se non quasi impossibile pensare di poter ripartire con la stagione sportiva a 360 gradi, è arrivato un barlume di speranza con il nuovo piano di ripresa formalizzato dal CR Lazio e trasmesso alla Lega Nazionale Dilettanti. Un passo importante del nostro Comitato che dà vicinanza alle società e fa intendere come anche le Istituzioni vogliano riprendere e portare a termine la stagione 2020-21. E’ fiducioso in questo senso il direttore generale dell’Unipomezia, Marco Ridolfi, che afferma: "In quest’ottica, di un’eventuale ripresa sia dell’Eccellenza che del settore giovanile e scolastico, resto sicuramente positivo, e mi auguro che possa realmente concretizzarsi al più presto. Attendiamo la data del 5 febbraio con trepidazione ma fiduciosi, perché credo che togliere anche il calcio a ragazzi che comunque al campo sono estremamente controllati e svolgono attività all’aria aperta può portare alla lunga a problemi anche già gravi, quindi ne faccio anche un discorso di valenza sociale importante. Per quanto riguarda la prima squadra penso che con lo stesso protocollo della Serie D si possa tranquillamente proseguire, mettendo le società nelle condizioni di svolgere i tamponi con costi magari ridotti anche giocando due o tre volte alla settimana. Purtroppo in questo momento è ancora tutto teorico perciò attendiamo, anche dalla Federazione, indicazioni precise su ciò che sarà il futuro di questa stagione. Come Unipomezia non ci siamo mai arresi e abbiamo presenziato ogni giorno il campo, riscontrando grandissima presenza anche tra i ragazzi in tutte le categorie giovanili e di scuola calcio. Mi auguro che al più presto questi ragazzi possano tornare a giocare come lo facevano fino a qualche tempo fa". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE