Cerca

Primavera 1

Roma, arriva la prima sconfitta. La Spal vince e resta imbattuta

La formazione di Alberto De Rossi non trova i tre punti per la prima volta dall'inizio della stagione

25 Gennaio 2021

7a GIORNATA - 25 gennaio 2021

Spal 1 - 0 Roma
Esulta la Spal

Pinotti dopo il gol decisivo (©Facebook/SPAL)

SPAL Galeotti 7, Iskra 6.5, Yabre 6.5, Peda 7, Raitanen 6.5, Zanchetta 6, Ellertsson 6, Tunjov 6, Pinotti 7 (14’st Piht 6), Attys 6.5, Cuellar 6 (30’st Campagna 6) PANCHINA Wozniak, Rigon, Alcides, Csinger, Borsoi, Suffer, Simonetta, Colyn, Teyou, Carrà ALLENATORE Scurto

ROMA Boer 6, Buttaro 6, Feratovic 6, Vicario 6, Milanese 6 (1’st Bove 6), Tripi 6.5, Podgoreanu 6 (25’st Ciervo 6), Darboe 6 (33’st Cassano sv), Tall 5.5, Zalewski 6 (44’st Satriano sv), Providence 6 PANCHINA Mastrantonio, Berti, Ndiaye, Tomassini, Morichelli, Astrologo, Bamba, Vetkal ALLENATORE De Rossi

MARCATORI Pinotti 8’pt

ARBITRO Virgilio di Trapani, 5.5 ASSISTENTI Zanellati e Galimberti di Seregno

NOTE Espulsi al 20’st Scurto (S) per proteste Ammoniti Ellertsson, Cuellar, Zalewski, Galeotti Angoli 4-4 Fuorigioco 0-1

Dopo sei vittorie in altrettante gare la Roma cade a Ferrara per mano della Spal. L’allievo Scurto, che con la Primavera di Alberto De Rossi vinse uno Scudetto nel 2005, resta imbattuto in campionato volando a 11 punti in cinque partite disputate. Match subito molto intenso, i padroni di casa mostrano la solita grande organizzazione coprendo alla perfezione ogni zona del campo. I giallorossi soffrono l’aggressività degli estensi non riuscendo ad incidere nei primi minuti. All’8’ ad incidere è invece la Spal che sfrutta al meglio un corner dalla sinistra: torre di Raitanen (lasciato colpevolmente solo da Buttaro) che con lucidità appoggia il pallone per Pinotti, tutto facile per il numero 9 che a porta sguarnita deposita in rete con la coscia. I ragazzi di Alberto De Rossi provano a replicare immediatamente con l’ottimo spunto di Providence dalla sinistra, il francese penetra nell’area avversaria e serve Tall a centro area che però non riesce ad arrivare sul pallone per il tap-in vincente. Al 25’ Zalewski si guadagna una punizione dal limite, il piazzato del numero 10 si spegne di un nulla al lato del palo destro. La Roma alza i giri del motore costringendo la Spal sulla difensiva: attorno alla mezz’ora il palo salva Galeotti sul colpo da biliardo di Darboe, nella stessa azione Zalewski cerca la gloria dai trenta metri, l’estremo difensore blocca a terra. Una manciata di minuti più tardi Podgoreanu scende veloce sulla destra e calcia verso la porta, la corta respinta di Galeotti permette a Tall di battere a rete ma il salvataggio miracoloso di Peda salva la Spal. A quattro dal termine del primo tempo ingenuità di Vicario che nel tentativo di liberare l’area di rigore stoppa il pallone per Pinotti, il centravanti in girata calcia fuori. Poco prima del duplice fischio c’è ancora tempo per un ultimo squillo biancazzurro: buona manovra dei ragazzi di Scurto che muovono il pallone da destra a sinistra, Cuellar in dribbling supera Darboe e prova a piazzare sul secondo palo, la conclusione si spegne sul fondo. Ad inizio ripresa Attys ha una buona chance per il raddoppio, provvidenziale la chiusura di Tripi che respinge la conclusione del numero 10. La Roma torna a farsi vedere dalle parti di Galeotti con un cross lentissimo di Podgoreanu sulla quale il portiere di casa ha qualche problema (anche a causa dello scontro con un difensore), Tall si ritrova il pallone tra i piedi ma calcia fuori. Nella circostanza Giuseppe Scurto, all’ennesima e veemente protesta, viene espulso dal direttore di gara. Poco dopo è Providence che prova a scuotere i suoi: l’esterno classe 2001 parte da sinistra, converge verso il centro e conclude ad incrociare, bravo Galeotti a deviare in corner distendendosi sulla sua destra. Nel finale Bove perde l’equilibrio in area e poi viene definitivamente atterrato da Yabre che lo tampona da dietro, per il direttore di gara è fallo in attacco del centrocampista giallorosso. Nel recupero il cross di Ciervo pesca la testa di Satriano che in avvitamento prova a superare, invano, Galeotti. Si concretizza così la prima sconfitta della Roma al cospetto di una Spal orfana di Luca Moro e Demba Seck, entrambi convocati in prima squadra per il match di Serie B contro la Cremonese. Da sottolineare, ancora una volta, la grandissima organizzazione tattica degli estensi che con una solida retroguardia ed una squadra dedìta alla fase difensiva, sono riusciti a fermare l'armata Roma. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni