Cerca

Coppa Italia

Hellas Verona bestia nera della Roma. Giallorossi eliminati

Lo scorso anno, sempre in Coppa Italia ma in semifinale, furono proprio gli scaligeri a trionfare sui ragazzi di Alberto De Rossi. Dodici mesi dopo la storia si ripete

03 Febbraio 2021

La festa del Verona negli spogliatoi

La festa del Verona negli spogliatoi

TIM CUP PRIMAVERA – OTTAVI DI FINALE
ROMA-HELLAS VERONA 1-2

ROMA Boer 6.5, Ndiaye 5, Feratovic 5.5, Vicario 4.5, Milanese 6 (32’st Satriano sv), Tripi 6.5, Podgoreanu 6, Bove 5.5 (11’st Darboe 5.5), Tall 5.5, Zalewski 5.5 (44’st Bamba sv), Providence 5.5 PANCHINA Mastrantonio, Buttaro, Tomassini, Morichelli, Scandurra, Cassano, Vetkal, Evangelisti, Milan ALLENATORE De Rossi

HELLAS VERONA Kivila 6, Gresele 6.5, Amione 6.5, Coppola 7, Astrologo 6.5 (20’st Squarzoni 6.5), Calabrese 6.5, Pierobon 6.5, Terracciano 6.5, Kolind 6.5 (27’st Yeboah 6.5), Cancellieri 7 (40’st Jocic sv), Florio 6.5 (27’st Brigantini 6) PANCHINA Aznar, Bracelli, Bernardi, Bertini, Ogliani ALLENATORE Corrent

MARCATORI Coppola 11’pt (V), Yebaoh 47'st (V), Satriano 48'st (R)
ARBITRO De Tommaso di Rimini, 5 ASSISTENTI Somma e D’Apice di Castellammare di Stabia
NOTE Espulsi Al 30’st Vicario (R) per doppia ammonizione Ammoniti Gresele, Podgoreanu, Tall Angoli 11-4 Fuorigioco 1-1

L'Hellas Verona si conferma bestia nera della Roma in Coppa Italia ed elimina i giallorossi per il secondo anno consecutivo. Partita subito vivace al Tre Fontane con i giallorossi che sfiorano per due volte il vantaggio: prima con il colpo di testa di Bove su cross di Zalewski, palla alta sopra la traversa, poi con il rasoterra di Providence dalla sinistra che trova Tall, ma il numero 9 non riesce a centrare lo specchio. Gli ospiti rispondono con la discesa di Cancellieri che prova a sorprendere Boer sul primo palo, l’ex Venezia si fa trovare pronto. Sul capovolgimento di fronte un’altra occasione per i ragazzi di De Rossi, questa volta sull’asse Bove-Milanese con quest’ultimo che di prima intenzione non riesce ad indirizzare il pallone verso la porta difesa da Kivila. All’11’ arriva il vantaggio dell’Hellas Verona: dalla bandierina di sinistra Cancellieri disegna una traiettoria perfetta per la testa di Coppola che, lasciato completamente solo da Feratovic, in elevazione trafigge Boer. I calci piazzati continuano ad essere un problema per la formazione capitolina che molto spesso vengono sorpresi dai movimenti avversari. L’ultimo gol subìto, in campionato contro la SPAL, si era concretizzato anche in quel caso sugli sviluppi di un corner. Al 23’ la Roma va vicinissima al pareggio. Rinvio corto di Kivila che favorisce Zalewski, l’italo polacco supera tre difensori in dribbling e crossa, il pallone assume una traiettoria insidiosa per il portiere gialloblu che riesce a smanacciare sulla traversa. A undici minuti dal duplice fischio occasionissima Verona! Sul mancino a girare di Cancellieri l’intervento di Boer è tutt’altro che impeccabile, la sfera rimane nei pressi della linea di porta ma sulla ribattuta di Kolind il portiere giallorosso si riscatta e con un gran riflesso evita il peggio. La Roma torna a farsi vedere dalle parti di Kivila: cross dalla destra di Zalewski e girata di Tall sulla quale l’estremo difensore scaligero è attento e devia in corner. Si torna negli spogliatoi con l’Hellas Verona in vantaggio. All’intervallo non ci sono sostituzioni, la ripresa si apre con un coast to coast di Providence che s’invola per sessanta metri palla al piede, elude l’intervento di due difensori e calcia verso la porta, la conclusione è troppo centrale per impensierire Kivila che blocca agevolmente. I giallorossi continuano a spingere alla ricerca del pari che di arrivare non ne vuol sapere. Al 20’ buon break di Zalewski centralmente che serve Darboe, il tiro del neo entrato viene smorzato dalla difesa e termina sul fondo. Poco dopo è Providence a cercare il guizzo vincente con un destro sul primo palo da posizione decentrata, conclusione debole che non impensierisce Kivila. In contropiede gli ospiti sfiorano il raddoppio con il colpo di testa di Yeboah su assist di Cancellieri, sfera fuori di un soffio. Un giro di lancette più tardi ingenuità di Vicario che perde il controllo del pallone e atterra Squarzoni; il 4 romanista, già ammonito, viene espulso. Subito dopo è lo stesso Squarzoni a calciare forte verso la porta, fortunatamente per i giallorossi la conclusione termina di un paio di metri fuori alla sinistra di Boer. A tre dal termine Jocic si presenta davanti a Boer ma il numero 1 giallorosso alza la saracinesca ed evita il raddoppio. Ancora un rischio, ancora proveniente dai piedi di Yeboah che da un metro calcia clamorosamente fuori. Nel recupero occasione simile per Yeboah che questa volta non sbaglia e chiude i giochi. Al 3' di recupero Satriano accorcia le distanze, un gol utile più che altro per aumentare i rimpianti in casa giallorossa. Roma eliminata dalla Coppa Italia, ancora una volta dall'Hellas Verona che trionfò sui giallorossi anche lo scorso anno, ma in Semifinale. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni