Cerca

l'assemblea

Elezioni FIGC: il presidente sarà ancora Gabriele Gravina

Il numero uno di via Allegri rimarrà al comando della Federcalcio: votato con il 73% dei voti dopo il primo scrutinio

22 Febbraio 2021

Gabriele Gravina ©figc

Gabriele Gravina ©figc

Gabriele Gravina è stato confermato presidente della FIGC con oltre il 73% dei voti al primo scrutinio. I pronostici della vigilia sono stati quindi ampiamente rispettati, con Cosimo Sibilia che si è dovuto "accontentare" di poco più del 26%. Anzi, a dispetto delle voci che parlavano di uno sfidante in rimonta grazie all'apporto di Lotito, il massimo dirigente del calcio italiano è riuscito ad aumentare ancor di più il gap di qualche punto, che alla vigilia proiettava il numero uno della LND poco oltre il 30%. "Cari amiche e amici - ha esordito Gravina dopo la proclamazione letta all'Assemblea da Mario Luigi Torsello, presidente della commissione di verifica dei poteri - grazie per la vostra dedizione e la vostra pazienza. Grazie per aver dato la vostra disponibilità a condividere ancora un percorso importante e per essere qui in un momento così complicato. Il secondo tempo della nostra partita sta per iniziare, in questi mesi mi avete dimostrato consenso ed entusiasmo che hanno consolidato l'elaborazione del progetto con il quale mi sono presentato oggi". Una partita appena all'inizio, un match difficile, ma che il Presidente è convinto di poter vincere: "Ora dobbiamo scendere in campo con determinazione e passione per portare a termine gli impegni presi. Il nostro movimento ha sofferto sul piano umano, sociale ed economico, colpendo giovani, donne, uomini e famiglie - ha continuato richiamando all'unità e alla coesione del Consiglio -. Non ci fermeremo, la nostra comunità è sempre stata una squadra ed ognuno dovrà fare la sua parte. Ognuno di noi dovrà mettere da parte l'interesse personale per il bene di tutti, come ci insegna il calcio, che per gran parte di noi è stato una scuola di vita. E noi del calcio è proprio quando le cose si fanno difficili, dure e complicate che riusciamo a tirare fuori il meglio di noi. Dobbiamo lavorare per consegnare ai nostri ragazzi un movimento più sostenibile, più stabile, più bello. Ora è il momento di allacciare gli scarpini, sento già il fischio del direttore di gara. Grazie ancora".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE