Cerca

L'intervista

Lorenzo Manni: "Grazie ai mister Perrotti e Fiorini. Ora ci aspettano 13 finali"

Parola al portiere della Vis Artena, il vincitore dell’ultimo sondaggio social di Serie D

27 Marzo 2021

Manni

Il portiere rossoverde, Lorenzo Manni (Foto ©D'Offizi)

Lorenzo Manni è il miglior calciatore dell’ultimo turno di Serie D. Il portiere della Vis Artena ha vinto il sondaggio social di Gazzetta Regionale risultando il più votato nel contest settimanale. Lasciamo allora spazio alle sue parole, dai grandi successi di quest’anno ai progetti per il futuro. 

Buongiorno Lorenzo, è la prima volta che vinci il nostro sondaggio?

"Esatto è la prima volta, ma spero ce ne siano molte altre, ringrazio tutte le persone che mi hanno votato, senza di loro non ce l'avrei fatta".

Che sensazioni hai provato a risultare il miglior calciatore dell’ultimo turno?

"Mi ha fatto molto piacere risultare tra i migliori della scorsa giornata, ma l'importante è stato aiutare la mia squadra a fare tre punti contro un avversario difficile, una rosa molto forte che non rispecchia la posizione in classifica".

Tra i segreti della Vis di quest’anno ci sei sicuramente anche tu. Cosa è cambiato rispetto allo scorso anno?

"Sicuramente a livello personale sono maturato rispetto allo scorso anno poiché era la prima vera esperienza tra i grandi, a livello di società e squadra sono cambiate molte cose, siamo in pochi rispetto l'anno scorso ma devo dire che il club e lo staff hanno lavorato bene, poi siamo un gruppo fantastico ed è forse questo che ci sta permettendo di fare bene. Siamo una vera e propria famiglia".

Ad Artena sei molto apprezzato, come ti senti a livello personale?

"Qui si respira un’aria diversa, abbiamo la fortuna di stare in una società solida e serena e questo è grazie ai presidenti e ai direttori che hanno permesso tutto ciò. A livello personale mi sento molto bene e devo ringraziare sia il mister Perrotti che ha creduto in me fin dall'inizio e anche il mister dei portieri Stefano Fiorini, una grandissima persona che con il lavoro quotidiano mi sta facendo crescere sia come uomo che come calciatore. Un saluto speciale anche ai tifosi nella speranza di rivederci il prima possibile allo stadio".

La classifica delizia, pensi che per la vittoria sarà corsa a due o ci sarete anche voi fino alla fine?

"La classifica delizia hai ragione, ricordiamoci però che siamo partiti per raggiungere una salvezza tranquilla, ma ora siamo qui e cercheremo di vincere più partite da adesso alla fine. Ci aspetteranno 13 finali".

C’è un giocatore con il quale hai legato di più all’interno dello spogliatoio?

"Come ho detto prima siamo una famiglia, è difficile scegliere a quale fratello vuoi più bene... Mi trovo con tutti, siamo un gruppo giovane e destinato a crescere partita dopo partita".

Studi un portiere in particolare tra i "grandi"?

"Sì sono maniacale nel guardare gli altri portieri, mi piace rubare il dettaglio perché poi alla fine è quello che fa la differenza nel mio ruolo, sinceramente guardo un pò tutte le categorie e non saprei chi scegliere".

Quali sono i tuoi obiettivi calcistici ed extra?

"Sono un portiere giovane, ho ancora tanto da imparare, lavoro duramente ogni giorno per cercare di ottenere un’occasione tra i professionisti. Spero che questa chiamata arrivi presto, altrimenti vorrà dire che dovrò migliorare ancora".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE