Cerca

Girone A

Roma, Cassano non basta. Il Milan strappa un punto con Amore

I rossoneri riescono a frenare la capolista per il primo pari stagionale dei giallorossi

01 Aprile 2021

9a GIORNATA - 03 aprile 2021

Roma 1 - 1 Milan
Claudio Cassano

Claudio Cassano, a segno col Milan (©De Cesaris)

ROMA Berti 7, Louakima 6 (1’st Ludovici 6), Rocchetti 6.5 (20’st Volpato 6), Dicorato 6 (20’st Faticanti 6), Zajsek 6, Evangelisti 6, Logrieco 6.5 (1’st Oliveras 5), Ngingi 6.5 (1’st Vetkal 6), Gyan 6.5 (35’st Simone sv), Pisilli 6.5, Cassano C.7 PANCHINA Milan, Giorcelli, Modugno ALLENATORE Parisi

MILAN Pfetsis 7, Concas 4.5, Citi 5.5, Pobi 5.5 (1’st Turato 6), Balesini 6, Polenghi 5.5 (38’st Bjorklund sv), Angelini 6 (20’st Toffanin 6.5), Tomella 6 (20’st Mashage 6), N’Gbesso 5.5 (20’st De Carli 6), Bright 6, Ferraris 6.5 (38’st Amore 7) PANCHINA Cassano G., Giacchino, Galletti ALLENATORE Terni

MARCATORI Cassano 10’pt (R), Amore 39’st (M)

ARBITRO Di Mario di Ciampino, 6 ASSISTENTI Ticani e Lanzellotto di Roma 2

NOTE Espulsi al 41’pt Concas (M) per rosso diretto e Oliveras (R) al 45’st per doppia ammonizione Angoli 11-8

A Trigoria la Roma deve accontentarsi solo di un pareggio contro il Milan ultimo in classifica. I rossoneri strappano un punto in una gara in cui la compagine capitolina avrebbe meritato senza dubbio qualcosa in più, al netto delle numerosissime occasioni da gol prodotte. Partita dall’alto tasso agonistico sin dai primi minuti con i giallorossi che indirizzano subito il match in proprio favore. Pisilli lavora bene un pallone al limite dell’area eludendo l’intervento di due difensori, il numero 10 calcia verso la porta e la conclusione, imprecisa, finisce sui piedi di Felix che batte a rete da distanza ravvicinata; Pfetsis respinge con un grandissimo riflesso ma può poco sul tap in vincente di Cassano che scaraventa in rete per il gol del vantaggio. Il Milan non riesce a replicare e ogni manovra architettata dai rossoneri viene prontamente intercettata prima che qualcuno possa rendersi effettivamente pericoloso nella metà campo capitolina. Al 16’ gli ospiti bussano alla porta di Berti con una punizione dai ventimetri ben calciata da Ferraris, il pallone si spegne di un soffio alta sopra la traversa. La formazione di Terni alza il baricentro e inizia a confezionare occasioni con i giallorossi che da qui in poi soffrono per una decina di minuti. Sugli sviluppi di un’incursione sulla sinistra il Milan protesta per un colpo di mano, non è dello stesso avviso il direttore di gara che assegna il calcio d’angolo. Sul corner di Ferraris il colpo di testa di N’Gbesso finisce di poco fuori. Subito dopo il 9 rossonero ha la chance di pareggiare i conti ma sul suo destro un incredibile riflesso di Berti salva la Roma. Altra punizione dal limite in favore del Milan e altro spavento per Berti: questa volta a calciare è Polenghi, il pallone s’infrange sulla traversa. I padroni di casa tornano a farsi vedere dalle parti di Pfetsis con un contropiede che permette a Logrieco di andare al tiro, bravissimo l’estremo difensore a respingere con i pugni. Sul finire del primo tempo un bel triangolo tra Gyan e Cassano permette a quest’ultimo di aprire il piattone e raddoppiare. L’arbitro annulla tutto per posizione irregolare segnalata dall’assistente di linea. Nell’unico minuto di recupero Polenghi sfiora il pari con il mancino a giro da fuori area, ottima la risposta di Berti che alza in corner con un gran colpo di reni. La ripresa si apre con la botta dalla distanza di Vetkal che termina non di molto al lato del palo destro difeso da Pfetsis. La Roma insiste alla ricerca del raddoppio: Ludovici trova un ottimo varco per Cassano che scarica verso la porta, Pfetsis si fa trovare pronto. Il portiere milanista non si lascia sorprendere nemmeno dal tiro di Pisilli una manciata di secondi più tardi. Al quarto d’ora Tomella va vicino al pari con un piazzato che scheggia la traversa. Continuano a fioccare le occasioni ambo i lati e un minuto dopo Evangelisti, bravo ad inserirsi sul secondo palo, si vede negare la gioia del gol da Pfetsis ben appostato. Quando tutto faceva presagire che la Roma potesse gestire il vantaggio senza troppi patemi, mister Terni tira fuori dal cilindro la mossa che vale il pari: fuori Ferraris, dentro Amore. Al primo pallone toccato, dopo pochi secondi dal suo ingresso in campo, Amore in diagonale fulmina Berti e firma l’1-1. Galvanizzato dal gol il Milan sfiora persino il raddoppio con l’inserimento di Toffanin, è ancora necessario Berti che in uscita neutralizza la conclusione del 17. Nel recupero arriva sui piedi di Cassano il pallone che potrebbe valere i tre punti ma l’attaccante pugliese lo spara alto sopra la traversa vanificando una manovra tutta in verticale sull’asse Faticanti-Simone. Al triplice fischio il punteggio è ancora inchiodato sul pareggio, il primo stagionale per la Roma. Bravo il Milan a crederci sino in fondo, nonostante l'inferiorità numerica dal 41'. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni