Cerca

L'intervista

Rocca Priora RDP, Marzocca: "Vorrei ritornare a giocare e alla vita di sempre"

Il capitano dell'Under 19 dei castellani dice la sua: "Molti non si rendono conto di quanto le restrizioni siano dannose per i giovani. Serve uno sfogo che sia diverso dallo stare buttati sul divano"

02 Aprile 2021

Marzocca

Il capitano del Rocca Priora RDP, Gian Marco Marzocca

La sospensione definitiva dei campionati era solo una formalità, nel mondo del calcio giovanile questo pensiero aleggiava con sempre più insistenza nella mente di tutti: dai dirigenti ai giocatori. Gianmarco Marzocca, capitano del Rocca Priora RDP U19, ha preso parte al nostro consueto appuntamento Parola di capitano facendo una panoramica a 360° dell’attuale situazione spiegandoci nel dettaglio cosa significa per lui questa società: "Sono cresciuto a Rocca priora e sin da quando avevo 6 anni ho iniziato a giocare con questa società, quindi non posso che non averla nel cuore. Più che una società ormai la posso considerare come una seconda famiglia". Come si intuisce dalle sue parole, Marzocca oltre ad avere un legame affettivo molto alto nei confronti del Rocca Priora RDP, nutre un profondo rispetto ed è grato alla società per come ha gestito questo periodo di incertezza e disagio: "Nonostante le difficoltà legate al Covid va ringraziata la società che ci ha permesso, rispettando ogni normativa di sicurezza, di allenarci e di continuare a svagarci nonostante il periodo pesante. Un ringraziamento importante va fatto anche al mister Mari e il suo secondo Litta che, sebbene il campionato fosse praticamente concluso, hanno continuato a spronarci a dare il massimo in ogni allenamento". Il giovane Marzocca, essendo il capitano, ha il compito di guidare i suoi compagni e dettare la strada per raggiungere gli obiettivi prefissati, ma nel corso delle ultime due stagioni nonostante le premesse fossero delle migliori tutto questo non è stato possibile: "Purtroppo il periodo che stiamo vivendo ha bloccato tutti i nostri obiettivi. Già la scorsa stagione avevamo molte ambizioni ed ora, per la seconda stagione consecutiva, ci troviamo nella stessa situazione. Se nello scorso campionato stavamo combattendo per arrivare in cima alla classifica, quest’anno, dopo esser saliti di categoria, volevamo dimostrare il nostro valore e l’esordio vittorioso era stato una prova di ciò". Il presente ci dice che tutti i campionati giovanili sono stati definitivamente sospesi, il futuro invece è un’incognita per tutti. Soprattutto per tutti quei ragazzi che si ritrovano ad affrontare la loro adolescenza tra una scrivania e il divano di casa senza avere la possibilità di godere delle cose più semplici che per tutti noi, prima dell’arrivo del Covid, erano ritenute normali. Marzocca in conclusione ci dice la sua riguardo questo tema facendoci rendere conto di quanto sia difficile questo momento per gli adolescenti: "Per il futuro spero che si possa tornare sui campi il prima possibile, anche perché molti non si rendono conto di quanto queste restrizioni siano dannose per noi ragazzi. Per noi è fondamentale tornare ad avere uno sfogo che sia diverso da quello di stare tutto il giorno chiusi dentro casa a studiare, oppure a stare buttati sul divano. Per il futuro il Rocca Priora RDP sta lavorando bene e, nonostante le difficoltà del periodo, ha gettato le fondamenta per diventare grande alla ripartenza La mia unica ambizione adesso è quella di ritornare alla nostra vita normale e di tornare a giocare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE