Cerca

Primavera 1

Super Sampdoria a Formello. Poker alla Lazio e aggancio in vetta

I blucerchiati giocano sul velluto e si confermano come una delle sorprese del campionato

03 Aprile 2021

17a GIORNATA - 03 aprile 2021

Lazio 1 - 4 Sampdoria
Castigliani

Castigliani, in gol

LAZIO Furlanetto, Floriani, Ndrecka, Bertini, Armini, Franco (31’st Pica), Moro (40’st Cesaroni), Nasri (15’st
Marino A.), Castigliani, Shehu (31’st Tare), Czyz PANCHINA Pereira, Peruzzi, Novella, Migliorati, Marino T.,
Campagna ALLENATORE Menichini
SAMPDORIA Zovko, Angileri, Obert, Yepes Laut, Siatounis, Giordano (40’st Gaggero), Ercolano (16’st
Somma), Brentan (16’st Francoforte), Prelec (45+1’st Montevago), Trimboli, Di Stefano (40’st Aquino)
PANCHINA Saio, Paoletti, Marrale, Canovi, Pedicillo, Napoli, Sepe ALLENATORE Tufano
MARCATORI Di Stefano 2’pt e 23’st (S), Prelec 28’pt e 33’st (S), Castigliani 45’pt (L)
ARBITRO Marotta di Sapri ASSISTENTI Somma e D’Apice di Castellammare di Stabia
NOTE Ammoniti Shehu, Moro Rec. 0’ – 4’st


Maglia dedicata e un minuto di silenzio per ricordare Daniel, poi il fischio d’inizio nella commozione generale. Senza quel numero dieci la Lazio Primavera non sarà più la stessa, anche se in campo la formazione di Menichini si rivela ancora spenta. Neanche il tempo di rimettere le idee a posto che è già pasticcio Lazio: al 2’ infatti Armini non riesce a respingere il pallone sul buon cross di Siatounis, la sfera finisce sui piedi di Di Stefano che beffa Furlanetto. I biancocelesti cercano di reagire prima con Franco che ci prova di testa, poi al 10’ con Czyz che conquista palla, tenta la conclusione ma il tiro è troppo alto. Al 20’ prova a innescarsi Raul Moro che vince l’uno contro uno, Shehu non riesce a colpire il pallone, la sfera arriva a Bertini che la spara al lato della porta. Otto minuti dopo la formazione ligure affonda il colpo e raddoppia: stavolta è Prelec che si accentra, mira l’angolo della porta e con un tiro di potenza sfonda la rete alle spalle di Furlanetto. A cinque minuti dalla fine è ancora brivido per la Lazio con Di Stefano che viene lasciato solo in area, ci prova di testa ma il palo annulla il tentativo blucerchiato di calare il tris. Nei minuti finali di primo tempo si fa vedere ancora il numero sette biancoceleste che si sistema il pallone, calcia in porta ma Zovko respinge. A pochi secondi dalla fine la Lazio, in visibile crescita raccoglie l’orgoglio e riporta il risultato in bilico: Castigliani dalla destra si libera di Siatounis e poi mette la firma sulla rete dell’1-2. Nella ripresa i padroni di casa cercano il modo per portarsi sul pari ma la squadra di Tufano è ben messa in campo e concede poco agli avversari. Al 15’gli allenatori cominciano a cambiare le carte in tavola per trovare lo spunto giusto che possa edulcorare un secondo tempo ancora privo di occasioni interessanti. La chance perfetta la trova poco dopo la squadra ospite che è brava a concretizzare e ad allungare le distanze: al 23’ è impeccabile Giordano a tenere il pallone in campo, dalla linea di fondo serve Di Stefano che in area trova il gol della doppietta anche grazie ad una deviazione. Anche Franco è costretto a lasciare il campo per far posto a Pica, causa una fortissima pallonata sul volto in occasione di una conclusione di Castigliani. Ancor più stordita del difensore è la Lazio intera che al 33’ getta la spugna e concede il poker alla Sampdoria: brutto errore sulla mediana di Moro, ripartenza di Prelec che palla al piede si libera di Furlanetto e si prende gli applausi. Niente da fare per i biancocelesti che neanche in questa giornata riescono a portare a casa punti e soddisfazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE