Cerca

Mercato

Atletico Lodigiani scatenato: 7 nuovi colpi, c'è anche Rondoni

I biancorossi annunciano gli ultimi innesti. Ufficiale Calabresi, dal Villalba torna il centrocampista

06 Aprile 2021

Rossini e Rondoni

Il direttore Rossini insieme ad Enrico Rondoni (Foto ©Atletico Lodigiani)

Dopo gli arrivi di Passi, Avolio e Demofonti, continua la campagna di rafforzamento della rosa dell'Atletico Lodigiani a pochi giorni dalla ripresa del campionato di Eccellenza fissata per domenica 11 aprile con la trasferta sul campo del Casal Barriera. Tra i nuovi acquisti, il portiere classe 1995 Luca Chingari, che in Eccellenza ha militato con le maglie di San Cesareo e Serpentaria per poi passare a Vivace Grottaferrata e Atletico Monteporzio. Per la difesa, il colpo da novanta è Simone Calabresi, classe '86 che ha indossato le maglie di Vasto, Val di Sangro, Gaeta (in D), Ostia Mare, San Cesareo, Guidonia, Crecas, Eretum Monterotondo e Tivoli, giocatore di esperienza e carisma, una garanzia in termini di qualità e leadership. Altri acquisti di rilievo per la retroguardia sono quelli di Mouhamed Dabo, senegalese classe '97 ex Legnago (serie D), Orvietana, Morolo e Rocca di Papa e Igor Karas, centrale del 2000 con doppia nazionalità (italiana e polacca) ex Primavera dell'Avellino, Albalonga, Sff Atletico e Rocca di Papa. Altri colpi in entrata si registrano a centrocampo: il primo è Romeo Shahinas, classe '96, che ha esordito in serie B con il Latina e ha indossato altre maglie importanti come quelle di Racing Roma, Partizan Tirana, per poi approdare a Cavese, Falasche Lavinio e Pro Cisterna. Altro arrivo è quello di Marc Jocelyn Ruggeri, esterno classe '99 che approda all'Atletico Lodigiani dopo aver indossato le maglie di Lepanto Marino, Sporting Genzano e Sabaudia. Importante è anche il ritorno di Enrico Rondoni, che dopo qualche mese trascorso al Villalba torna a dare qualità e geometria al centrocampo biancorosso. Saltato Dell'Aquila, con il quale l'accordo non è stato perfezionato, il Direttore Sportivo Gianluca Rossini ha continuato a lavorare per rinforzare l'organico con l'innesto di elementi giovani ed esperti. In vista della ripresa del campionato, quali sono ora gli obiettivi con una rosa così rinnovata? "A noi non piace fare proclami, quelli lasciamoli agli altri - dice il diesse Rossini -. Cercheremo di far parlare il campo, come sempre, consapevoli del fatto che la qualità della rosa è cresciuta ma anche del fatto che le incognite non mancheranno, in un periodo nel quale l'emergenza per il Covid non si è ancora fermata e bisognerà giocare tante partite ravvicinate in poche settimane".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE