Cerca

Girone E

Ribaltone Montespaccato: il Badesse va ko, gli azzurri scalano la classifica

Altro successo pesantissimo in chiave salvezza. Ora i capitolini sono momentaneamente fuori dalla zona play out

07 Aprile 2021

17a GIORNATA - 14 febbraio 2021

Montespaccato Savoia 3 - 1 Lornano Badesse
Monte Savoia

Altro successo pesante per il Montespaccato Savoia (Foto ©Conti)

MONTESPACCATO SAVOIA Tassi 7, Silvestro 6.5, Di Nezza 7, Bassini 6, Petricca 6, Tataranno 6.5, Putti 6, Ansini 6.5 (17’st De Dominicis 6), Catese 6 (1’st Riccucci 6.5), Svidercoschi 5.5 (1’st Gambale 6.5), Calì 6.5 (41’st Belardo 6) PANCHINA Langellotti, Tamburrini, Benedetti, Pesarin, Proietto ALLENATORE Barbagallo

LORNANO BADESSE Lombardini 5, Bonechi 5.5, Riccobono 6.5 (45’st Magnano sv), Guitto 6, Manganelli 5.5, Teso 5.5 (28’st Ortolini sv), Corsi 6 (30’st Cecconi sv), Bedin 6 (30’st Guidelli sv), Di Blasio 5.5 (21’st Chiti 5.5), Rinaldini 6, Sorrentino 5.5 PANCHINA Conti, Gargano, Amato, Nassi ALLENATORE Bonuccelli 

MARCATORI Riccobono 12’st (L), Riccucci 14’st (M), Di Nezza 24’st (M), Calì 37’st (M)

ARBITRO Tagliente di Brindisi 5.5

ASSISTENTI Anedda di Cagliari, Polidori di Perugia 

NOTE Ammoniti Rinaldini, Bonechi, Guitto, Manganelli Angoli 5-5 Rec. 0’pt - 5’st

Il Montespaccato Savoia vince la seconda gara consecutiva (la terza delle ultime quattro) e si porta momentaneamente fuori dalla zona play out scavalcando in un solo colpo ben quattro formazioni. Compreso il Lornano Badesse che al Don Puglisi si illude ad inizio secondo tempo, per poi essere ribaltato da Riccucci, Di Nezza e Calì. Altri tre punti pesantissimi per la compagine capitolina che si rende pericolosa dopo 11’ confezionando una grande occasione: Tataranno manda sul fondo Silvestro, cross dentro rasoterra con Ansini che di prima chiude un pelo troppo il destro mandando fuori di poco. A fare la partita sono però i ragazzi di Bonuccelli bravi a mantenere anche un ampio possesso palla finalizzato soprattutto sull’out di sinistra grazie ad un Riccobono ispiratissimo. Al 18’ il Lornano sfiora il vantaggio: tiro a giro di Rinaldini che Tassi respinge a mano aperta volando alla propria sinistra, con la sfera poi messa sul fondo sempre da un giocatore ospite in rovesciata. Al 24’ è ancora il 10 toscano a rendersi pericoloso e stavolta è Di Nezza a metterci una pezza. Il Montespaccato si rivede al 27’ con Ansini, che dal limite impegna Lombardini a bloccare centralmente. Stessa sorte per Svidercoschi poco dopo con il portiere ospite che fa sempre sua la sfera senza difficoltà. Al 35’ protestano i romani per un intervento scomposto di Lombardini ai danni di Calì, ma per il fischietto di Brindisi è tutto regolare. Nel finale di frazione il Lornano crea altre due buone opportunità ma è brava la difesa di casa a contenere. Il primo tempo termina 0-0. Nella ripresa dentro Gambale e Riccucci per i laziali, fuori Svidercoschi e Catese. Match contratto nei primi minuti. Al 9’ ci prova il Badesse con lo spunto in velocità di Sorrentino ma Di Nezza è ancora una volta attento e salva in scivolata. Al 12’ gli ospiti riescono a passare: grande iniziativa personale di Riccobono che giunto al limite incrocia il tiro rasoterra, imprendibile per Tassi. La reazione del Monte è veemente e soli 2' dopo i capitolini pareggiano: gran botta da fuori di Riccucci che fulmina Lombardini e ristabilisce la parità. Il Monte continua a spingere e al 20’ Calì non riesce ad arrivare sul pallone a due passi dalla porta avversaria. Poco dopo si rivedono i toscani con la deviazione di Sorrentino sul traversone di Bedin. Palla fuori di un soffio. Al 24’ il Montespaccato ribalta tutto: corner da destra al centro, Di Nezza svetta indisturbato e di testa gonfia la rete. Il Lornano non si arrende e subito dopo la squadra di Bonuccelli reclama un penalty con Rinaldini che cade a terra, ma anche in questo caso l’arbitro lascia proseguire. Al 37' giochi virtualmente chiusi con Aimone Calì che approfitta di un'indecisione della retroguardia toscana per insaccare la terza marcatura dei laziali. A 1’ dal termine gli ospiti provano a riaprirla ma Tassi chiude la porta a doppia mandata, subendo anche fallo. Il portiere di casa si ripete anche su Guidelli spegnendo definitivamente le speranze della squadra di Bonuccelli. Sul fronte opposto i romani sfiorano il poker con il calcio di punizione di Riccucci deviato sul palo da Lombardini. Poi, il triplice fischio. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE