Cerca

L'intervista

Anzio, Zenga: "Anche noi parte lesa, danno d'immagine che non meritiamo"

Il direttore sportivo dei portodanzesi torna sul furto ai danni dell'Unipomezia, esprimendo solidarietà nei confronti dei rossoblù ma anche indignato per le offese ricevute dalla società

19 Aprile 2021

Guido Zenga

Il direttore dell'Anzio, Guido Zenga (Foto ©Matteo Ferri)

All'indomani del brutto episodio verificatosi negli spogliatoi del Bruschini con il furto da parte di ignoti ai danni dei giocatori e dello staff dell'Unipomezia, nel corso del primo tempo della gara contro l'Anzio, torna sulla vicenda il direttore sportivo dei portodanzesi, Guido Zenga. "Purtroppo da ieri stiamo subendo insulti e veniamo descritti noi come società i responsabili di quanto accaduto. Ciò invece non è assolutamente vero ed anzi, anche noi siamo parte lesa. Esprimo la mia più grande solidarietà nei confronti dell'Unipomezia come tutta la società, mi dispiace e ci dispiace moltissimo per questo fatto increscioso e che anche noi condanniamo. Ma anche l'Anzio sta subendo in queste ore un danno d'immagine grandissimo. Un club glorioso e che si è sempre distinto per circostanze positive nel corso della sua storia, e che adesso viene invece additato come il responsabile del fatto. Nessuno si aspettava che potesse accadere una cosa del genere nonostante qualche giorno fa si è verificata un'altra intrusione nell'impianto ma che non ha assolutamente la portata dell'operazione di ieri, che invece reputo premeditata e studiata bene nei minimi particolari. Ci tengo quindi a ribadire la totale estraneità dell'Anzio Calcio, tutti noi siamo fortemente amareggiati per quanto successo e ci auguriamo che presto vengano individuati i responsabili". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE