Cerca

L'intervista

Bertollini: "Parare due rigori ti fa sentire insuperabile. Girone duro ma stimolante"

Parola al portiere della Polisportiva Favl Cimini, vincitore dell'ultimo sondaggio social di Eccellenza

23 Aprile 2021

Bertollini

Il portiere della Cimini, Luca Bertollini (Foto ©De Luca)

E' Luca Bertollini il vincitore del secondo sondaggio social di Eccellenza. Il giovane portiere della Polisportiva Favl Cimini è risultato il più apprezzato nel contest e con 235 reactions si è portato a casa la vittoria. Queste le sue parole. 

E’ la prima volta che vinci il sondaggio?

"Buonasera a tutti, sì è la prima volta che vinco il sondaggio e volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno votato. Sono contento perché vuol dire che ho fatto bene in questa gara e aiutato la squadra a vincere".

Parare due rigori in una stessa partita è un qualcosa di eccezionale per un portiere. Come hai vissuto l’ultima domenica?

"Credo che parare due rigori in una partita sia qualcosa di straordinario che capita poche volte nella vita e per mia fortuna ci sono riuscito. È stato veramente qualcosa di fantastico sentire soprattutto l’affetto dei compagni anche durante la gara che mi hanno permesso di non subire goal. È stata una domenica emozionante e mi sono sentito insuperabile".

Cosa non ha funzionato secondo te nella prima partita?

"Nella prima partita abbiamo sbagliato l’approccio iniziale e dopo purtroppo non siamo riusciti a girare il risultato. Purtroppo in una gara vince chi sbaglia di meno e noi non siamo stati perfetti in questo".

Adesso arriva la gara contro lo Scalo, che fin qui si è rivelata una macchina da gol. Che partita ti aspetti?

"Sinceramente ogni partita è a sé e sicuramente incontrare lo Scalo non è mai facile, è una squadra attrezzata ma noi siamo fiduciosi dei nostri mezzi e giochiamo la partita per vincere. Come già detto saranno la concentrazione e l’approccio a decidere la gara".

Se non dovessero arrivare i tre punti, con questo format, il vostro campionato sarà già compromesso?

"Purtroppo noi già abbiamo fatto il passo falso la prima gara e non possiamo certo permetterci altri errori, ma credo anche che essendo un campionato con tante squadre forti ci saranno risultati di ogni genere e quindi non è detto che perdendo o pareggiando 2-3 volte non si possa arrivare all’obiettivo finale".

Che ne pensi del girone A?

"Il girone A credo che dei 3 sia quello più tosto dove ogni squadra è attrezzata per fare bene ma questo deve essere solo uno stimolo".

Come ti trovi alla Cimini?

"Alla Cimini sono arrivato a ottobre dell’anno scorso e mi sono subito sentito come in una grande famiglia dove si respira professionalità e serietà, credo che questo club possa aspirare molto in alto. Soprattutto non ti fanno mancare veramente niente, sono sempre a disposizione per qualsiasi cosa e per questo ringrazio staff e presidenti".

Ti ispiri ad un portiere in particolare?

"Fin da bambino mi ispiro a Buffon perché credo che abbia scritto la storia nel ruolo del portiere ma mi piace guardare anche altri numeri uno come ad esempio ter Stegen che secondo me è l'esempio del portiere moderno.

Quali sono i tuoi obiettivi personali, anche extra calcistici?

"Per quanto riguarda l'ambito extracalcistico il mio sogno sarebbe quello di aprire un qualcosa di proprio dove poter lavorare con passione ma so che in questi tempi non è facile".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE