Cerca

Primavera 1

Lazio, che vittoria! Fiorentina abbattuta con cinque gol

I biancocelesti conquistano tre fondamentali punti per proseguire la lotta alla permanenza in Primavera 1

03 Maggio 2021

21a GIORNATA - 01 maggio 2021

Lazio 5 - 0 Fiorentina
Shehu

Shehu, in gol ©D'Offizi

LAZIO Furlanetto, Armini, Ndrecka, Bertini, Adeagbo, Pica, Moro, Marino A., Castigliani (30’st Nimmermeer), Shehu (35’st Tare), Novella (30’st Floriani Mussolini) PANCHINA Pereira, Peruzzi, Marino T., Ferrante, Pino, Campagna, Cesaroni ALLENATORE Menichini

FIORENTINA Luci, Frison, Pierozzi, Chiti, Fiorini, Corradini, Milani (22’st Favasuli), Bianco, Spalluto, Munteanu (20’st Di Stefano), Neri PANCHINA Fogli, Dainelli, Dutu, Gabrielli, Gentile, Ghilardi, Krastev, Toci, Gori, David ALLENATORE Aquilani

MARCATORI Castigliani 13’pt (L), Novella 27’pt (L), Shehu 45’pt (L), Marino A. 16’pt (L), Nimmermeer 40’st (L)

ARBITRO Miele di Nola ASSISTENTI Fraggetta di Catania e De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto

NOTE Espulsi Neri Ammoniti Castigliani, Milani, Frison

La Lazio voleva riscattarsi e ce l’ha fatta. Dopo la sconfitta proprio contro la Fiorentina della scorsa settimana in Coppa Italia stavolta sono i biancocelesti a festeggiare e lo fanno con una prestazione sontuosa. Sorpresa sul prato del Fersini dove al posto di Franco, inizialmente indicato tra i titolari, c’è Pica. Partono bene i ragazzi di Menichini con il perfetto cross di Moro che dalla sinistra trova la testa di Shehu ma Luci è bravo ad afferrare il pallone. Sei minuti dopo il portiere viola lascia la porta completamente vuota, Moro dal limite dell’area serve Castigliani che non può sbagliare. La Fiorentina incassa il colpo ma non molla scatenando prima Corradini che tenta il missile ma manda il pallone al lato, poi Monteanu che si divora un gol praticamente fatto lanciando la sfera troppo alta. La formazione di Montella determinata ad ottenere il pareggio non ha fatto i conti però con Novella che da difensore si improvvisa anche attaccante e si prende gli applausi: Moro in ripartenza si porta il pallone in avanti, il passaggio per il compagno è facilissimo, Luci spiazzato non può fare nulla. Dedica speciale quella del numero undici, che festeggia baciando la maglia dedicata al compagno Daniel Guerini, scomparso il mese scorso. La squadra ospite, forse ancora euforica per la vittoria in Coppa Italia, sembra in balia della Lazio pur riuscendo a creare qualche occasione interessante soprattutto con Spalluto, fermato prontamente da Pica al 35’. Sul finale del primo tempo è addirittura tris biancoceleste: da calcio d’angolo va Bertini, Shehu si avventa sul pallone rubando il tempo alla difesa avversaria e insacca la palla in rete. Nella ripresa subito qualche scintilla in campo da parte della formazione padrona di casa che recrimina un calcio di rigore per la trattenuta di Fiorini su Ndrecka. Al 16’ succede di tutto in pochi secondi: Ndrecka impatta il pallone di testa su cross di Novella, la sfera colpisce prima la traversa interna poi cade sulla linea di porta. La fortuna non assiste i biancocelesti che però trovano subito il modo di beffare anche la dea bendata: dalla sinistra Moro si porta la palla al centro, scarica per Marino che carica il tiro e firma il poker. La Fiorentina già in difficoltà peggiora la sua situazione restando in inferiorità numerica per l’espulsione di Neri per doppio cartellino giallo. I ragazzi di Aquilani gettano definitivamente la spugna quando anche Nimmermeer, entrato da pochi minuti, rifila la cinquina: ancora Moro, assistman di giornata, vede l’Olandese che in aria riesce a calciare il pallone e ad infilarlo all’angolo della rete. Una vittoria meritata da parte della Lazio che ora spera in una salvezza che potrà arrivare solo mettendo in campo prestazioni superlative come quella di oggi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE