Cerca

Dopo gara

100 volte De Marco: "Dedica a papà, alla famiglia e alla squadra"

L’esterno dell’Unipomezia ha raggiunto i due zeri in carriera firmando il gol del definitivo 5-1 contro il Centro Sportivo Primavera

03 Maggio 2021

De Marco

Andrea de Marco, ieri il 100° gol in carriera (Foto ©Unipomezia)

Ennesima prova di forza, quattro vittorie su altrettante gare giocate e un primato sempre più solido. Anche se la vetta è condivisa con la Lupa Frascati di Pace, l’Unipomezia ha ancora un match da recuperare e i numeri fatti registrare fin qui dalla compagine di Antonio Foglia Manzillo sono devastanti soprattutto in relazione ai gol fatti: 14 in 360 minuti. Anche contro il Centro Sportivo Primavera gli attaccanti rossoblù hanno regalato spettacolo, ma uno in particolare ha vissuto una domenica davvero speciale. Andrea De Marco è entrato dalla panchina e ha firmato il 5-1 definitivo dell’Unipomezia, raggiungendo l’ambizioso traguardo dei 100 centri in carriera. Una grandissima soddisfazione come lui stesso afferma: "Sono contentissimo. Per me che vivo il calcio sempre al massimo, e so quanto impegno ci metta in ogni allenamento o partita, arrivare a segnare 100 gol a 26 anni è un qualcosa che mi riempie d’orgoglio, un traguardo immenso. Anche se nei Dilettanti è come se li avessi raggiunti in Serie A. Ieri sono entrato carichissimo e questo gol lo volevo a tutti i costi. Lo sapeva la squadra che mi ha festeggiato appena ci sono riuscito come se fosse stato il gol vittoria. Dedico perciò questo traguardo a loro, ai miei compagni, e alla mia famiglia, in particolare a mio padre che purtroppo non c’è più. Sono davvero orgoglioso". Analizzando invece il grandissimo inizio dell’Unipomezia l’esterno dichiara: "Era fondamentale partire subito così, sappiamo che ogni partita è come una finale e proprio per questo le stiamo affrontando tutte come tali.  E poi abbiamo una rosa fortissima, chi gioca o entra dalla panchina dà il 110%. Questo alla fine farà la differenza". Domenica prossima i rossoblù saranno attesi dalla trasferta con la Pro Calcio Tor Sapienza, per un turno che potrebbe rivelarsi già decisivo. "Sicuramente sarà un bel crocevia - conclude De Marco - potremmo spiccare definitivamente il volo ma conosciamo anche le insidie di questa partita. Loro sono un’ottima squadra e hanno da poco cambiato allenatore richiamando Anselmi, che conosco e so che è un mister preparato. Ma adesso non vogliamo più fermarci, dobbiamo continuare a marciare su questi livelli". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE