Cerca

L'intervista

Anzio sulla scia delle battistrada. Bencivenga: "Noi outsider del gruppo B"

Il giovane terzino, reinventato esterno di centrocampo da Guida, analizza l'avvio in campionato dei portodanzesi, in classifica a tre punti da Unipomezia e Lupa 

05 Maggio 2021

Bencivenga

L'esterno classe 1998 dell'Anzio, Pietro Bencivenga (Foto ©Matteo Ferri)

Reduce da due vittorie consecutive, per un totale di tre su cinque partite, l’Anzio di Mario Guida si è insediato nei piani alti della classifica del gruppo B a tre punti dalle due battistrada, Unipomezia e Lupa Frascati. La compagine portodanzese è stata praticamente un rullo compressore nell’ultima uscita, travolgendo a suon di gol l’Indomita Pomezia per 7-2. Ancora una volta protagonista il terzino ex Pro Cisterna Pietro Bencivenga, davvero un’ottima intuizione del direttore sportivo Guido Zenga. Il classe 1998 ha collezionato già tre sigilli in questo campionato e con grande soddisfazione commenta così il suo avvio e quello della squadra: "Sono arrivate queste due vittorie dopo altrettante sconfitte consecutive, tra l’altro contro Unipomezia e Lupa Frascati che sono le squadre che ci precedono in classifica. Sono stati due successi venuti bene, sia sotto il profilo tecnico-tattico sia per la determinazione che ha avuto il gruppo nell’ottenere i tre punti. Adesso si iniziano a delineare i valori del girone, noi siamo lì in scia delle prime posizioni e proveremo a giocarci le nostre carte. Sicuramente siamo un ottimo gruppo e proveremo a dare fastidio. Secondo me possiamo essere noi l’outsider del girone B, o almeno cercheremo di esserlo. Personalmente sono molto soddisfatto. Ho già battuto il mio record di gol (ride ndr). Essendo un terzino non capita spesso di segnare e questi tre sigilli in sole cinque partite mi motivano ancora di più, anche se in realtà sto giocando come esterno a centrocampo con il mister che ha avuto questa intuizione che sta dando i suoi frutti. Venivo da una grande delusione con la Pro Cisterna come anche De Gennaro, che mi ha aiutato molto ad inserirmi in questo contesto, è stato umiliante sapere dai giornali che non saremmo ripartiti… Ma per fortuna ho avuto questa seconda opportunità e mi sto trovando benissimo. L’Anzio è una grande società, spero di centrare qui obiettivi importanti".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE