Cerca

L'INTERVISTA

Frosinone, Veronica Fiorini: "Mi ispiro a Lazzari e Claudio Lopez"

L'intervista all'esterno gialloblù, vincitrice del quarto sondaggio social della nuova stagione in Eccellenza Femminile

07 Maggio 2021

Veronica Fiorini ©Frosinone

Veronica Fiorini, leader della formazione ciociara ©Frosinone

Veronica Fiorini, con la sua doppietta nel 4-0 alla Vis Sora, è la terza giocatrice del Frosinone nelle prime quattro giornate a vincere la nostra Top 5 settimanale. Il momento d’oro di questa squadra è evidente anche grazie a ciò, e Veronica ci ha confermato che le leonesse gialloblù non sono per niente intenzionate a fermarsi.

Buongiorno Veronica e complimenti. Cosa si prova ad essere la migliore della giornata?
"Sicuramente è una bella sensazione, mi hanno anche preso in giro dicendo che con più di 700 voti potevo anche candidarmi per le Comunali (ride, ndr). In effetti sono molto contenta di questo risultato perché mostra quanto in quest’ambiente ci supportiamo a vicenda. Un grazie va alle mie compagne che mi hanno dato una mano in campo, permettendomi di fare una buona prestazione, e ringrazio ovviamente anche tutti coloro che mi hanno votata".

La tua doppietta ha aiutato il Frosinone a staccare la Vis Sora nel primo tempo. Come descriveresti il tuo momento attuale?
"La forma viene sempre dal lavoro pregresso, anche con il Covid noi ci siamo allenate con costanza, e ciò che mettiamo oggi in campo viene dal lavoro degli scorsi otto mesi, nei quali ci siamo preparate per ricominciare a giocare nel migliore dei modi. La doppietta è arrivata perché la squadra gioca bene, siamo affiatate, questa volta è toccato a me ma in ogni partita si gioca al meglio per permettere a tutta la squadra di esprimersi bene in campo".

Pensi che il Frosinone possa vincere il girone A?
"Noi ci stiamo impegnando, ogni domenica è una finale, durante la settimana prepariamo ogni partita per giocarla al meglio, non vogliamo fare passi falsi. Siamo al secondo anno di eccellenza, quindi per una squadra giovane come la nostra sarebbe una bella soddisfazione, sappiamo che vincendo i prossimi big match possiamo staccare verso la vetta, ed è ciò che vogliamo".

A quali modelli ti ispiri in campo?
"Io ho un soprannome, ovvero Lopez. Mi è stato dato per Claudio Lopez, ex Lazio, da vari allenatori che ho avuto in passato, e sono onorata di questo paragone. Recentemente mi ispiro a Lazzari, che come me è brevilineo e gioca nel mio stesso ruolo, da tifosa laziale mi identifico molto in lui".

Quali sono i punti di forza della vostra squadra?
"Siamo una squadra molto compatta, ci è capitato di trovare squadre con giocatrici brave ma spesso sono una per reparto ad eccellere. noi siamo ben amalgamate e bilanciate, ci aiutiamo a vicenda, abbiamo molta qualità in ogni reparto e ci aiutiamo in qualsiasi momento, le attaccanti lavorano l’una per l’altra, così come a centrocampo e in difesa. Noi inoltre abbiamo una parola che usiamo ironicamente tra di noi: “Sciupò”, la diciamo quando qualcuna di noi sbaglia un tiro o spreca un’occasione, sia per non far pesare l’errore e scherzarci su, che per stimolarci a vicenda a fare meglio e rimanere concentrate, credo che anche questo tipo di cose facciano la differenza". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE