Cerca

l'intervista

Tivoli, Lucidi in vista del derby: "I ragazzi ci sono dentro con tutto, testa e cuore"

Il tecnico fa il punto a due giorni dalla sfida tutta tiburtina con il Villalba: "Loro grande squadra guidata da un signor allenatore"

10 Maggio 2021

Lucidi

Il tecnico della Tivoli, Fabio Lucidi (Foto ©De Cesaris)

Mercoledì l’Eccellenza sarà di nuovo tutta in campo per il secondo turno infrasettimanale previsto dal calendario. In particolare, la massima serie regionale vivrà la sua settima giornata, ma sarà soltanto la quarta per la Tivoli considerato che i tiburtini nel girone C hanno già riposato e saltato le gare con Audace e Città di Anagni per casi di positività al Coronavirus da parte delle rispettive avversarie. Tra due giorni gli amarantoblù saranno impegnati al Galli contro il Villalba, per uno dei derby più affascinanti del nostro panorama calcistico. Come ci arriva la squadra di Lucici? Lo abbiamo chiesto allo stesso allenatore. 

Mercoledì tornerete in campo dopo due settimane. Come ha lavorato la squadra in questi giorni?

"Abbiamo lavorato come sempre. I ragazzi ci sono dentro con tutto, testa e cuore. Devo fargli i complimenti, non è facile allenarsi anche quando sappiamo che non si gioca".

La partita sarà importantissima, sia ovviamente per la classifica che per fascino che rappresenta un derby. Che prova ti aspetti dai tuoi?

"Tutte le partite di questo mini campionato sono importanti e il derby non fa eccezione. Servirà una grande prova al cospetto di una grande squadra. Li ho visti spesso perché hanno il nostro stesso calendario ma un turno prima, mi piacciono ma non li considero una sorpresa visto che sono allenati un signor tecnico".

La classifica dice che il Sora è la squadra al momento da battere ma voi avete ancora due gare da recuperare e avete già risposato. Sono loro a questo punto i principali antagonisti?

"Il Sora è l'antagonista di tutti, c'è un gruppone all’inseguimento e si arriverà in volata come da pronostico".

Come stai gestendo questa situazione anomala giocando senza continuità a causa dei rinvii?

"Si prende quello che arriva da questa strana ripartenza e senza mai speculare. Chi e fermo causa Covid non ha certo delle colpe anzi, sono i primi a pagarne le conseguenze.. Viene prima la salute, poi tutto il resto". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE