Cerca

Primavera 1

La Lazio cade a Bologna. La buona prova nella ripresa non basta

I biancocelesti perdono il match di recupero della diciottesima giornata fallendo quello che sarebbe stato un blitz importante per la lotta alla salvezza

12 Maggio 2021

18a GIORNATA - 10 aprile 2021

Bologna 2 - 1 Lazio
Simone Castigliani

Simone Castigliani, in gol ©D'Offizi

BOLOGNA Molla, Milani, Tosi, Motolese, Arnofoli, Viviani, Farinelli, Roma (20’st Ruffo Luci), Montebugnoli (35’st Annan), Pagliuca (20’st Rabbi), Vergani (35’st Rocchi) PANCHINA Prisco, Cavina, Grieco, Maresca, Paananen, Pietrelli, Cossalter, Carrettucci ALLENATORE Zauri

LAZIO Furlanetto, Floriani, Ndrecka sv (14’st Armini), Bertini, Adeagbo, Franco (27’st Nimmermeer), Moro, Marino, Castigliani, Shehu (27’st Tare), Novella PANCHINA Pereira, Peruzzi, Pica, Czyz, Cesaroni ALLENATORE Menichini

MARCATORI Vergani 37’pt (B), Farinelli 43’pt rig. (B), Castigliani 20’st (L)

ARBITRO Frascaro di Firenze ASSISTENTI Castro di Livorno e Giuggioli di Grosseto

NOTE Ammoniti Novella, Milani, Franco Angoli 2-5 Fuorigioco 2-1

Un primo tempo a dir poco insufficiente condanna la Lazio alla sconfitta in una gara decisiva per la lotta salvezza. Tra le mura amiche il Bologna trionfa di misura e allunga in classifica proprio ai danni dei biancocelesti. Formazione ospite pimpante e aggressiva sin dai primi minuti di gioco, con i ragazzi di Zauri forse sorpresi dall’approccio alla gara dei biancocelesti. Raul Moro spaventa subito la retroguardia rossoblù scattando in profondità, bravo Molla in uscita con i tempi giusti. Al 9’ occasionissima per Raul Moro che, lasciato colpevolmente solo dalla difesa di casa, spreca tutto mettendo fuori di testa da ottima posizione. Lazio nemmeno fortunata, poco prima del quarto d’ora un problema muscolare costringe Ndrecka a chiedere il cambio, al suo posto Armini. Al 21’ il Bologna si rende pericoloso dalle parti di Furlanetto con la zampata di Viviani che spedisce alto vanificando la sponda di Vergani. La Lazio risponde con l’affondo di Castigliani che crossa rasoterra verso il cuore dell’area di rigore, Raul Moro non arriva sul pallone ed un ripiegamento difensivo da applausi di Pagliuca non permette a Shehu di battere a rete. Al 37’ il Bologna passa in vantaggio al termine di una buona manovra rossoblù conclusa dalla sponda di Pagliuca per il mancino di Vergani che, forte e preciso, finisce alle spalle di Furlanetto. Di male in peggio per la Lazio che quattro minuti più tardi si vede fischiare un calcio di rigore contro a causa del fallo di mano di Novella. Dal dischetto capitan Farinelli è impeccabile e raddoppia. Si rientra negli spogliatoi sul parziale di 2-0. La ripresa si apre con un colpo di testa di Floriani Mussolini che colpisce però troppo centralmente per impensierire Molla. Il Bologna continua ad impensierire Menichini ogniqualvolta Farinelli e compagni si affacciano dalle parti di Furlanetto. Al 6’ è proprio il portiere ex Liventina a salvare la Lazio dalla debacle con un colpo di reni che neutralizza il piazzato di Vergani. Si abbassa visibilmente il ritmo della gara, ai padroni di casa va ovviamente bene l’andamento del match, mentre gli aquilotti non sembrano in grado di avere tra le corde il cambio di marcia. Al 19’ è ancora Vergani a sfiorare il bis personale, ma questa volta l’attaccante si divora la rete sprecando a tu per tu con Furlanetto. Nel momento più complicato per la Lazio, ci pensa uno dei più giovani a prenderla per mano. Corre il 20’ sul cronometro, Armini appoggia per Castigliani che si gira sui venticinque metri e lascia partire il mancino, il pallone bacia il palo e finisce alle spalle di Molla per l’1-2. Sulle ali dell’entusiasmo la Lazio sfiora il pari con Andrea Marino che si vede negare la doppietta da un grande riflesso di Molla; bravissimo l’estremo difensore emiliano a respingere con la mano di richiamo. Ancora decisivo Molla con una parata stilisticamente ancor più bella rispetto a quella di pochi secondi prima: il numero 1 vola sul colpo di testa del neo entrato Tare togliendo il pallone dall’incrocio dei pali. Saltano gli schemi in campo: la Lazio sbilanciata in avanti alla ricerca del pari rischia di concedere il tris bolognese, provvidenziale Furlanetto a deviare sul palo la conclusione di Rabbi. Nel match di recupero della diciottesima giornata, dunque, alla Lazio non riesce quello che sarebbe stato un colpo importante in vista della salvezza diretta. Il Bologna sorride, vince e vola a +5 dai biancocelesti raggiungendo la Fiorentina a quota 24 punti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE