Cerca

Focus

Amey, il 2005 del Bologna all'esordio in A. Superati Amadei e Pellegri

Nel match contro il Genoa, Sinisa Mihajilovic ha lanciato il difensore centrale a 15 anni e 274 giorni

13 Maggio 2021

Wisdom Amey

Wisdom Amey in azione ©Bologna

Nato l’11 agosto 2005 a Bassano del Grappa, Wisdom Amey è il più giovane giocatore ad aver esordito nella storia della Serie A, battendo così il record di Amedeo Amadei e Pietro Pellegri: questi ultimi due debuttarono nella massima serie a 15 anni e 280 giorni. Il "Fornaretto" fece la sua prima apparizione il 2 maggio 1937 in una Roma-Fiorentina. Sette giorni dopo, il 9 maggio 1937, segnò in Lucchese-Roma 5-1 il suo primo gol divenendo anche il più giovane calciatore ad andare in rete nella massima divisione del campionato italiano, record che Amadei detiene ancora oggi. Il primato dell'attaccante dei Castelli Romani venne eguagliato il 22 dicembre 2016 da Pietro Pellegri, ma adesso, entrambi, scalano nella speciale classifica proprio alle spalle di Wisdom Amey. Difensore centrale di imponente stazza fisica, ha iniziato a vestire la maglia rossoblù dalla scorsa estate dopo esser stato prelevato dal Vicenza. Con i felsinei ha subito attirato le attenzioni delle Nazionali giovanili, vedendosi convocato dalla CT Patrizia Panico per il raduno del nord. Aggregato con l'Under 17 di Luca Vigiani da sotto età, Sinisa Mihajilovc gli ha messo presto gli occhi addosso, tanto da convocarlo già qualche settimana fa per gli impegni della prima squadra. Ieri, nel match contro il Genoa, Amey ha rilevato Tomyasu ad una manciata di minuti dal triplice fischio, entrando di diritto nella storia della Serie A e del calcio italiano.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE