Cerca

l'intervista

Gallo: "Il mio esordio è stato da brividi. All'Unipomezia si può crescere tanto"

Il centrocampista classe 2003 è uno dei tanti giovani aggregati in prima squadra, con il club del presidente Valle che sta lavorando già in ottica futura

22 Maggio 2021

Gallo

Il giovane centrocampista dell'Unipomezia, Andrea Gallo (Foto ©Unipomezia)

L’Unipomezia si prepara alla grande battaglia di Frascati con l’undici rossoblù che domenica sarà atteso dalla partita probabilmente più importante della stagione. All’8 Settembre i ragazzi di Foglia Manzillo si giocheranno una buona fetta del primo posto finale con vista sulla Serie D. Un categoria tanto inseguita nel corso degli ultimi anni e che darebbe finalmente un’altra dimensione a tutta la società. Un club che già da tempo sta lavorando in ottica futura partendo dal basso, sin dalle categorie giovanili a cui la società è da sempre attentissima. Il grande lavoro della dirigenza, da Emanuele Morelli a Marco Ridolfi, passando per Alberico Gallo e ad ogni singolo componente dello staff tecnico, sta già ottenendo frutti importanti. Nonostante l’ennesima stagione complicatissima a causa della pandemia, l’Unipomezia è riuscita a far maturare diversi dei suoi giovani talenti. Ne è una dimostrazione l’approdo in prima squadra del centrocampista classe 2003 Andrea Gallo, da febbraio in pianta stabile con i grandi trovando inoltre l’esordio nel match stravinto con il Falaschelavinio. Queste le sue parole: "Mi sento onorato e soprattutto fortunato di poter far parte di un progetto così importante e di una squadra di questo calibro. Soprattutto in un periodo particolare con tanti giovani che purtroppo sono stati costretti a fermarsi. L’esordio contro il Falaschelavinio è stato da brividi. Come detto era da un anno che non giocavamo con la Juniores e per un ragazzo a cui piace il calcio è sicuramente un handicap importante. In quel momento mi sono sentito la persona più felice del mondo, ringrazio il mister e tutti i compagni di squadra per avermi aiutato". E chissà che Foglia Manzillo non decida di puntare sul ragazzo anche nella decisiva trasferta di Frascati: "Ci attende sicuramente una partita complicata, affronteremo degli avversari validi ma noi siamo carichi al punto giusto. La stiamo preparando al meglio per andare lì e fare risultato". Con un successo all’8 Settembre l’Unipomezia guarderebbe ancor più da vicino l’eventuale promozione in Serie D. Un ulteriore trampolino di lancio per moltissimi ragazzi della società rossoblù: "Mi piacerebbe restare qui e giocare in D - conclude Gallo - Ma mi auguro che anche altri ragazzi abbiamo la loro opportunità come è capitato a me quest’anno. All’Unipomezia si può crescere tanto". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE