Cerca

L'intervista

Anzio, De Gennaro: "Si è creato un gruppo fantastico. Scoperto fantasista da Guida"

L'intervista al giocatore portodanzese, vincitore dell'ultimo sondaggio social di Eccellenza

12 Giugno 2021

De Gennaro

Il centrocampista dell'Anzio, Lorenzo De Gennaro (Foto ©Matteo Ferri)

Un grande finale di stagione per Lorenzo De Gennaro e per tutto l'Anzio. Il centrocampista ha salutato il campionato con una doppietta alla Pro Calcio Tor Sapienza, la prima in carriera, nel complessivo 5-0 della squadra di Guida che ha chiuso con uno splendido terzo posto alle spalle di Unipomezia e Lupa Frascati. Una prestazione che è valsa al classe '95 la Top 5 e il sondaggio social, che si è poi aggiudicato risultando il più votato. Questa la sua intervista. 

E’ la prima volta che vinci il nostro sondaggio?

"Sì, è la prima volta che vinco il sondaggio. Ero stato nominato anche in un'altra occasione ma quella volta non vinsi. Sono molto onorato che tanti amici e addetti ai lavori abbiano votato per me".

Hai chiuso il campionato nel migliore dei modi con una doppietta. Che anno è stato per te?

"Ho chiuso in bellezza e sono felice per questo. E' arrivata la prima doppietta in carriera. E' stato un anno un pò particolare per tutti ma alla fine si è concluso più che positivamente. Avevo iniziato alla Pro Cisterna ma poi la società ha deciso di non ripartire, così mi sono trasferito ad Anzio dove mi sono trovato davvero bene". 

Insieme alla squadra avete sfiorato un obiettivo quasi impensabile alla vigilia. Quale è stato il vostro segreto?

"E' vero, abbiamo sfiorato un traguardo impensabile, ma giorno dopo giorno in noi è cresciuto un qualcosa di speciale trovando una sintonia fantastica. Questo è anche merito del mister e il nostro segreto è stato rimanere sempre con i piedi per terra anche dopo le belle vittorie, non ci siamo mai adagiati ma siamo rimasti sul pezzo chiudendo con sei successi e un pareggio nelle ultime sette partite".

Alla luce di quanto fatto da voi, dall’Unipomezia e dalla Lupa Frascati, c’è qualche rimpianto o siete certi di aver ottenuto il massimo?

"Qualche rimpianto sicuramente c'è... ma se andiamo a vedere il risultato finale la stagione è stata più che positiva. L'unico rimpianto è aver perso a Frascati giocando forse la migliore partita. Purtroppo però siamo usciti sconfitti di misura dalla Lupa".

C’è un giocatore con il quale hai legato di più in questa esperienza?

"Qualche ragazzo già lo conoscevo e sono arrivato qui insieme a Bencivenga. Poco a poco ho conosciuto tutti tra cui Martinelli, Scibilia, Rizzaro. Tra noi e con tutto il gruppo si è creato qualcosa di estremamente positivo. E' stata sicuramente un'esperienza importante".

E mister Guida che impressione ti ha fatto?

"Con il mister mi sono trovato bene e mi ha fatto un'impressione più che positiva. A lui do il merito per avermi fatto giocare in un ruolo non mio ovvero sulla trequarti, ruolo in cui credo di essermi espresso bene. La cosa che ci ha contraddistinto è stata che io ho capito cosa lui voleva da me e viceversa lui sapeva ciò che io potevo dargli. Grazie a questa intesa abbiamo creato un ottimo rapporto".

Cosa ti aspetti per il futuro?

"Intanto che la situazione a livello globale torni alla normalità, che si possano riaprire gli stadi al pubblico in maniera tranquilla. Per il resto, ad Anzio sono stato benissimo, a giorni parlerò con il presidente Rizzaro e con il direttore Zenga e vedremo. Siamo fiduciosi e attendiamo con la massima serenità". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni