Cerca

In Edicola

GE.SI.S., Laureti: "Non ci siamo mai fermati, abbiamo sempre lavorato intensamente"

Il fondatore e vice presidente dell'associazione parla del tanto lavoro svolto con il massimo impegno nei mesi difficili per via della pandemia

10 Luglio 2021

Daniele Laureti, fondatore e vice presidente della GE.SI.S. Lazio

Daniele Laureti, fondatore e vice presidente della GE.SI.S. Lazio

Il dramma economico - sociale che ha colpito lo sport è stato un tema dibattuto a lungo e che, con ogni probabilità, resterà argomento di discussione ancora per qualche mese, fino a quando questa estenuante pandemia non sarà definitivamente sconfitta grazie a campagna vaccinale e nuove cure per il Covid-19. Un lockdown interminabile che ha bloccato l'attività di milioni di persone, serrato i centri sportivi, abitualmente festosi luoghi di aggregazione, mutandoli in strutture malinconicamente deserte. Mesi durissimi, insopportabili per le realtà dilettantistiche, che sono andate avanti grazie alla forza della passione e ai ristori governativi e federali - pochi per la maggior parte degli addetti ai lavori - che hanno donato una boccata d'ossigeno alle casse societarie. E, dove chiamata in causa, grazie alla GE.SI.S. Lazio. Per l'associazione di categoria dei gestori di impianti sportivi la stagione appena conclusa è stata affrontata con grande attenzione e determinazione al fianco dei club che hanno scelto di far parte del circuito, offrendo sostegno e competenze sotto vari aspetti per arginare le crepe aperte dal coronavirus e ripartire domani con meno danni possibili. "Non ci siamo mai fermati, anzi abbiamo svolto un lavoro ancora più intenso vista l'eccezionalità delle situazione - spiega il vice presidente, e fondatore, Daniele Laureti - Siamo sempre stati in contatto con i concessionari cercando di mettere a loro disposizione qualsiasi tipo di assistenza". Servizio completo sul giornale in edicola da lunedì 12 luglio, acquistabile anche tramite la nostra edicola digitale. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE