Cerca

L'INTERVISTA

CSL Soccer, Marco La Camera: "Vogliamo tenere in vita il settore giovanile"

Le parole del dirigente della società tirrenica: "È un obbligo nei confronti di chi ha sposato in passato il nostro progetto"

28 Luglio 2021

Marco La Camera ©Csl Soccer

CSL Soccer, Marco La Camera (©Facebook)

La CSL Soccer, a Civitavecchia fino a poco tempo fa seconda realtà calcistica per importanza in ordine di categoria, rinuncia al campionato di Promozione.
Forse una sconfitta per lo sport cittadino che vede una realtà consolidata negli ultimi anni, non trovare la forza di assaporare l’ennesima esperienza ufficiale in una competizione che ha, come unica antagonista superiore, l’Eccellenza.
Nel calcio che “conta” rimane dunque solo il Civitavecchia anche se, la CSL Soccer sta cercando in ogni modo di sopravvivere grazie alla passione e alla competenza acquisita negli anni da Marco La Camera che, insieme al presidente del club rossoblu Vitaliano Villotti, sta tentando di salvaguardare il patrimonio umano probabilmente più importante in una socialità sempre più difficile da arpionare: i ragazzi.
“Sì - afferma proprio il noto dirigente Marco La Camera - con Villotti stiamo provando a tutelare il settore giovanile. Tenerlo in vita è il nostro obiettivo principale, rilanciarlo, se necessario, è un obbligo nei confronti di chi ha sposato in passato il nostro progetto che fonda le sue radici sulle basi della passione pura ed anche della professionalità”.
Sotto questo aspetto la CSL Soccer è dunque un cantiere aperto che attende di capire da dove e come ricostruire, in un’epoca dove serpeggia ancora, purtroppo, l’incubo del Covid.
“Sono settimane importanti - conclude con molta onestà intellettuale La Camera - per delineare dei programmi finalizzati a far si che almeno ciò che si è creato nel tempo col settore giovanile non vada vanificato; ribadisco che l’intenzione mia e di Vitaliano (Villotti ndr) è quella di consentire la sopravvivenza del vivaio rossoblu che con tanto amore e dedizione abbiamo fatto sbocciare umilmente in una città dove il calcio ha il suo specifico peso”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni