Cerca

IL LUTTO

Il calcio laziale piange Alessandro Cordelli: ciao bomber

Questa notte ci ha lasciato a soli 54 anni il forte attaccante che ha scritto pagine di storia del nostro movimento

31 Luglio 2021

Alessandro Cordelli (foto Astrea Calcio)

Alessandro Cordelli (foto Astrea Calcio)

Ha lottato per anni, con la stessa tenacia che lo contraddistingueva quando scendeva in campo, ma alla fine si è dovuto arrendere. Alessandro Cordelli, uno dei simboli del mitico Cerveteri, ci ha salutato questa notte a soli 54 anni, esattamente trent'anni dopo la storica promozione in Serie C2 conquistata nel 1991 davanti al pubblico dell'Enrico Galli. Attaccante di razza, con un fiuto del gol innato, capace di fare le fortune di qualsiasi formazione avesse la fortuna di ingaggiarlo. Ma soprattutto era una brava persona, un uomo di indiscussi valori, esempio per i giovani per educazione, rispetto e spirito di sacrificio. Il calcio laziale piange uno dei suoi protagonisti principali degli anni '90, capace di far sognare migliaia di tifosi della nostra regione.

La Redazione di Gazzetta Regionale si stringe attorno alla famiglia di Sandro Cordelli, a tutti gli amici ed ex compagni di squadra.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni