Cerca

L'intervista

Alex Gagliardini: "Il mio obiettivo? I Prof con la Cynthialbalonga"

L'intervista al forte difensore dei castellani in vista dell'inizio della nuova stagione 

03 Settembre 2021

Gagliardini

Alex Gagliardini (Foto ©D'Offizi)

Un asso, di quelli veri. Civitavecchia può tranquillamente andarne fiera perché Alex Gagliardini, di lui parliamo, ha girato mezza Italia, dimostrando il suo enorme valore, partendo dalla lontana Novara poco più che adolescente, per giungere attualmente alla Cynthialbalonga dove l’obiettivo è approdare in Lega Pro, dal 2022. "Sono rimasto nel Lazio -racconta il classe 1996- perché il progetto che mi è stato illustrato dalla proprietà del club per cui ho firmato, è molto ambizioso e si sposa perfettamente con le mie esigenze professionali: il mio obiettivo è sbarcare, con la Cynthialbalonga, nei professionisti". A 25 anni, da compiere, il coraggio e la fiducia in se stesso non mancano di certo a questo ragazzo alto, slanciato, di bella presenza: un calciatore non solo bravo tatticamente ma anche assai elegante col pallone tra i piedi: una risorsa di assoluta importanza, quest’ultima, in fase di costruzione. "Io penso che l’anno scorso la Cynthialbalonga abbia ottenuto il massimo: non possiamo rimproverarci nulla. Siamo arrivati terzi e ci teniamo stretti questo nobile piazzamento. Ora tutti insieme possiamo e dobbiamo fare qualcosa in più per questa maglia: ce lo impone anche la campagna acquisti orchestrata egregiamente dalla dirigenza durante l’estate". Girone E, F, G, non è stato stabilito dove dovrà battersi la compagine castellana nel prossimo campionato di serie D. "Siamo in attesa -dichiara Gagliardini- ma serenamente poiché non vedo ne ho mai visto nella mia carriera, squadre imbattibili. Ovvio, compagini come Torres e Arezzo per fare due nomi, sono davvero ben strutturate per il salto di categoria ma lo siamo anche noi. Forse il girone F potrebbe essere ipoteticamente più livellato e dunque preferibile ma francamente è presto per dirlo". Alla Cynthialbalonga Gagliardini ritroverà in panchina uno dei pilastri del calcio laziale: Raffaele Scudieri. "Col mister ho un buonissimo rapporto. Mi ha voluto fortemente con lui in questa sua nuova avventura e sinceramente sono orgoglioso di ciò perché significa che godo della sua fiducia: questo per me rappresenta un’ulteriore stimolo a far bene". In quasi dieci anni di calcio giocato ad alti livelli Alex Gagliardini ha girato come detto in apertura veramente molto: chi meglio di lui può dare dei consigli ai giovani civitavecchiesi e non, restii a farlo. "Se non esci da quella che io definisco zona comfort, è difficile maturare ed evolvere magari in fretta in una determinata maniera. Anche io non ero del tutto propenso a muovermi quando ero adolescente ma ho avuto coraggio. La volontà di crescere anche attraverso lo sport che amo mi ha consentito di mettermi in discussione in ambiti diversi e questo, credimi, alla lunga fa la differenza". Parla ed ha il tone della voce di un ragazzo ma Alex Gagliardini è da tempo, diventato fin troppo maturo. Opportuno in quanto appassionato e competente uomo di calcio, chiedergli anche un giudizio sul Civitavecchia: la squadra della sua città. "Hanno fatto una campagna acquisti mirata e di grande spessore. Il girone A di Eccellenza è, dei tre, il più attrezzato sotto l’aspetto della qualità generale. Posso dire che con Proietti la Vecchia ha un valore aggiunto importante a centrocampo: era con me alla CynthiaAlbalonga e lo reputo un calciatore dai mezzi tecnici ampiamente notevoli per l’Eccellenza. Renan Pippi è un bomber di razza e Scardola un difensore centrale davvero molto forte: nel complesso vedo bene il Civitavecchia ma ripeto il campionato con Aranova, Pomezia, Favl Cimini, Ladispoli, Cerveteri, è durissimo". Al Civitavecchia Alex Gagliardini magari un giorno ci giocherà da professionista in un club nero azzurro, approdato appunto, nei professionisti. "Sarebbe bello -conclude il noto difensore civitavecchiese- però io sono abituato a pensare al presente e a concentrare tutto me stesso su ciò che con entusiasmo vivo nella quotidianità". Concreto, razionale, giusto. Il ragazzo, del resto, ha le spalle larghe, da tempo..

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE