Cerca

l'intervista

Civitavecchia, Panico: "Cercheremo di dare il massimo in ogni occasione"

Il calciatore nerazzurro ha esordito con un gol nel derby di Coppa Italia vinto contro il Ladispoli

08 Settembre 2021

Panico

Luca Panico (Foto ©Civitavecchia)

Difficilmente si può ottenere un esordio migliore di una vittoria di prestigio in un derby concedendosi anche la gioia e la soddisfazione del gol. Per Luca Panico, attaccante del Civitavecchia, domenica è stata una giornata sicuramente da incorniciare. Il nerazzurro ha parlato in primis del suo esordio: "Esatto, non potevo chiedere di meglio, gol alla prima e vittoria. Sono ovviamente felice, ho avuto la fortuna di trovarmi al posto giusto al momento giusto e sono stato bravo a sfruttare al massimo l’occasione. L’azione è stata principalmente condotta da Luciani, Funari mi ha servito un assist perfetto e io ho segnato". Continua Panico esprimendo la sua gratitudine verso il Civitavecchia: "Qui a Civitavecchia ho trovato un ambiente ottimo, mi sento a mio agio e sto benissimo. Non mi aspettavo tutto questo affetto nei miei confronti, sono stato accolto benissimo. Dal presidente a tutto lo staff, a chi non ci fa mancare nulla durante gli allenamenti, veramente tutti sono stati gentili e affettuosi verso di me. Sicuramente un ambiente del genere ti fa lavorare meglio, c’è serenità e si crea la giusta alchimia per poter fare grandi cose insieme". Il calciatore ha commentato anche il precampionato: "Durante il precampionato abbiamo fatto quello che andava fatto. C’è chi ha caricato un po' di più, chi un po' di meno, ovviamente io non sono il preparatore atletico, ma sono molto soddisfatto del lavoro svolto finora, poi sarà come sempre il campo a parlare". Siamo ad inizio stagione e non si può non parlare di potenziali obiettivi: "Non ci siamo dati un obiettivo preciso. Vogliamo scendere in campo e dare il massimo in ogni occasione, poi il campo dirà se siamo stati più o meno bravi degli avversari. La domenica ci sono anche gli avversari, nulla è facile. Se gli avversari saranno stati più bravi gli faremo i complimenti ma il Civitavecchia uscirà sempre dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto e aver lottato ogni secondo. Per quanto riguarda gli obiettivi personali in molti in queste settimane mi hanno detto che devo arrivare a un certo numero di gol o di assist ma onestamente io non penso a questo, le statistiche di squadra sono più importanti di quelle personali. Vengo da 2-3 stagioni molto complicate, ho subito infortuni pesanti e poi c’è stato lo stop dovuto alla pandemia, quindi tutto quello che verrà per me sarà di guadagnato, ma sicuramente non voglio avere nessun tipo di limite".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni