Cerca

dopo gara

Bussone: "Abbiamo avuto il dominio del gioco". Amato: "Sfaldati dopo lo svantaggio"

L'analisi degli allenatori di Nuova Florida e Insieme Formia al triplice fischio del match del Mazzucchi 

20 Settembre 2021

Bussone e Amato

I tecnici Bussone e Amato (Foto ©Gazzetta Regionale)

L'esordio nel nuovo campionato di Serie D ha sorriso al Nuova Florida. I biancorossi hanno avuto la meglio dell'Insieme Formia con per due reti a zero, queste le parole dei rispettivi allenatori dopo il triplice fischio. 

Andrea Bussone Miglior partenza non poteva esserci per il Team Nuova Florida. La vittoria contro l’Insieme Formia alla prima di campionato ha dato molte risposte positive al tecnico Andrea Bussone: "Sia nel primo che nel secondo tempo – sottolinea l’allenatore biancorosso a fine partita – abbiamo avuto il dominio del gioco. I nostri avversari erano più freschi dal punto di vista fisico, avevano linee compatte e maggiore facilità di corsa. Abbiamo trovato più spazio tra le linee nel secondo tempo, perché avendo trovato il gol prima del riposo li abbiamo portati ad allungarsi. Ma ci avevamo provato anche nel primo tempo, il piano partita era quello. Sono stati bravi loro a limitarci". La sconfitta in Coppa è stata dunque messa definitivamente alle spalle. Anche perché l’obiettivo della squadra ardeatina è il campionato: "Abbiamo ancora tanta strada da fare – assicura Bussone – ma con lo staff avevamo impostato la preparazione per questa partita. In Coppa, quindi, non eravamo pronti: il calo dopo il 70’ si spiega così, anche se l’Aprilia ha meritato di vincere. Siamo soddisfatti di come abbiamo giocato contro il Formia, anche chi è subentrato ha dato un buon contributo. E non dimentichiamo che abbiamo dei giocatori importanti da recuperare. Siamo una squadra giovane, lo scorso anno abbiamo impiegato molto tempo a far ambientare i nostri ragazzi alla Serie D. Quest’anno speriamo di stringere i tempi, soprattutto grazie al contributo dei nostri over". 

Salvatore Amato Una gara dai due volti quella dell’Insieme Formia in casa del Team Nuova Florida. Un primo tempo ordinato e senza particolari sbavature, eccetto quella che ha portato al vantaggio biancorosso; una ripresa con poche idee e in balia dell’avversario per larghi tratti. Una analisi che anche Salvatore Amato, tecnico dei pontini, condivide: "Siamo stati costretti a cambiare modulo – spiega il tecnico – dopo l’infortunio di Gentile nel primo tempo, quindi è saltato tutto quello che avevamo preparato in settimana. Nel corso della partita poi qualcuno ha subìto un notevole calo dal punto di vista fisico: si può anche capire, questa è solo la prima partita della stagione. Quello che non mi è piaciuto è stato il modo in cui abbiamo subìto il primo gol: ci siamo fatti trovare sbilanciati, non si possono perdere quei palloni a dieci metri dalla nostra area di rigore. Altro problema era l’assenza del nostro attaccante titolare: in avanti hanno giocato tutti ragazzi molto giovani, che comunque hanno fornito una buona prestazione". La scelta estiva dell’Insieme Formia di costruire una squadra con età media molto bassa presentava ovviamente delle incognite. Ora starà al tecnico fare in modo che i suoi giovani si adattino velocemente alla categoria: "Sapevamo che, soprattutto all’inizio, saremmo potuti incorrere in qualche passo falso. Abbiamo cambiato molto rispetto all’anno scorso – conferma Amato –abbassando ancor di più l’età media della rosa. Siamo arrivati all’esordio senza tre potenziali titolari, tra infortuni e squalifiche, ma abbiamo giocato bene fino al primo gol. Poi ci siamo sfaldati, abbiamo iniziato a cercare glorie personali e non serve di certo questo per recuperare uno svantaggio. Non porto via nulla di positivo da questa gara: speravo che qualcuno dei nostri giovani confermasse le buone impressioni date nelle gare amichevoli. Ma le partite estive sono una cosa, le gare che danno i tre punti un’altra. Certamente non è colpa loro, sono ragazzi che devono maturare: mi aspetto che sia Ricciardi, over che però è con noi da poco e deve mettere minuti nelle gambe, a farci fare il vero salto di qualità". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE