Cerca

Focus

Palazzino, Calvani, Francescotti e non solo: brillano i "nostri" nei prof

Nell'ultimo weekend diversi giocatori cresciuti nelle società dilettantistiche della nostra regione si sono messi in luce

21 Settembre 2021

I "nostri" che brillano

I "nostri" che brillano

Li abbiamo visti crescere sin dai tempi della Scuola Calcio, accompagnati nei primi anni di Agonistica e abbiamo assistito al loro approdo nel professionismo. Non ce ne dimentichiamo sicuramente ora, proprio adesso che stanno facendo vedere a livello nazionale di che pasta sono fatti. Chi sono? I giovani cresciuti nei settori giovanili dei club della regione Lazio e che nell'ultimo weekend si sono messi particolarmente in luce. Andiamo con ordine partendo dal campionato di Primavera 2 dove uno scatenato Filippo Palazzino ha trascinato l'Ascoli nel match interno contro la Ternana realizzando una splendida tripletta che ha permesso ai bianconeri di incamerare il secondo bottino pieno della stagione (ed il momentaneo primo posto in classifica). Reduce dalla dolorosa retrocessione dal campionato di Primavera 1, dove l'ex Tor Tre Teste ha comunque fatto intravedere cose molto interessanti, per altro da "sotto età", in questa annata Palazzino è chiamato ad esaltare tutte le qualità offensive in dote. Dalla Primavera 2 scendiamo in Under 18, ma restando sempre in tinta rossoblù perché anche un altro scuola Tor Tre Teste, Francesco Dell'Aquila, si è iscritto al tabellino dei marcatori. Non ne avrà fatti tre come il collega Palazzino, almeno domenica, considerando che l'anno scorso in Under 17 ne rifilò quattro all'Hellas Verona, ma l'attaccante classe 2004 sta dimostrando una continuità impressionante già da diverso tempo. Nel rocambolesco 4-2 contro l'Empoli, Dell'Aquila si è fatto trovare pronto calando il tris in favore degli estensi e mettendo di fatto in ghiaccio la partita. Restiamo nel campionato di Under 18 dove il Genoa, fresco di Scudetto conquistato pochi mesi fa nella finalissima contro la Roma, è sceso in campo per la prima volta con il tricolore sul petto. A onorare subito la responsabilità ci ha pensato Gabriele Calvani, roccioso difensore centrale cresciuto nell'Urbetevere che ha firmato il momentaneo vantaggio per i suoi, poi pareggiato dai bianconeri una manciata di minuti più tardi. Resta la soddisfazione per l'ex gialloblù, e la consapevolezza di proseguire al meglio una crescita continuativa ed esponenziale, frutto di lavoro e sacrificio. E magari, dopo il gol, avrà pensato anche ad un altro Urbe sempre al Genoa, Lorenzo Gagliardi, purtroppo al momento ai box per infortunio. Ma il ragazzo ha la stoffa di chi non molla mai (Vedere per credere) e ci auguriamo di rivederlo presto in campo. In attesa di goderci i "nostri" in Under 16 e Under 15 (le due categorie scenderanno in campo per la prima volta il 26 settembre), chiudiamo per il momento con l'Under 17. Domenica scorsa il Girone C è stato letteralmente infiammato dal derby campano tra Napoli e Benevento, con le Streghe che hanno rifilato un clamoroso poker ai cugini partenopei. Tra i marcatori in evidenza Nicolò Francescotti,il bomber cresciuto nelle fila del Centro Sportivo Primavera che con il suo essere rapace d'area ha partecipato alla festa tutta giallorossa. Un avvio di stagione soddisfacente per un ragazzo tanto bravo con il pallone tra i piedi quanto scarso nel calciare i rigori... Si scherza. La realtà è ben diversa, vero? Ma non è finita qui, perché sempre nel Girone C di Under 17, la gloria del Frosinone vittorioso contro la Ternana è passata ancora per il Lazio e, nello specifico, per l'area scouting giallazzurra sempre volta a valorizzare i giovani del territorio. Diego Voncina, ex Sansa e Atletico Torrenova, ed il bomber Alessio D'Andrea, di scuola Cassino, hanno trascinato la formazione di Di Michele alla prima vittoria stagionale dopo il ko col Napoli. Un bel gol per il primo, una devastante doppietta per il secondo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE