Cerca

L'intervista

Lirinia, Nanni: "Con l’Anitrella match particolare. Girone E davvero tosto"

L’allenatore dei ciociari ha commentato la recente vittoria contro la sua ex squadra con uno sguardo anche alla stagione che sta per cominciare

23 Settembre 2021

Nanni

Il tecnico del Lirinia, Claudio Nanni

È stata una vittoria importante e dal sapore particolare quella della Lirinia ai danni dell’Anitrella in Coppa Italia per 2-1. Sulla panchina dei padroni di casa infatti Caudio Nanni, ha vissuto il match con l’emozione di chi la maglia avversaria l’ha anche indossata: "È stato importante vincere contro l’Anitrella perché è stata una dimostrazione del fatto che siamo una squadra competitiva. Ho giocato per cinque anni per quella società, ho vinto due campionati da calciatore arrivando dalla Prima Categoria all’Eccellenza, quindi per me è stata una partita particolare. Battere la propria ex squadra è bello ma dà anche del dispiacere amareggiare ex conoscenti". Una società nuova ma che si prospetta ben strutturata, la Lirinia, ex Isola Liri, deve la sua nascita alla sfrenata passione per questo sport e a due figure fondamentali: "Grazie a questa nuova fusione e grazie a Guido Bruno, facente parte della fazione isolana e Roberto Girelli, presidente dell’Accademy Sora, i quali hanno trovato l’accordo per creare la società, è stato possibile giocare ancora a calcio in Promozione a Isola Liri. Se non ci fossero stati loro, questo non sarebbe accaduto. Come obiettivo una società neonata ha ovviamente quello di crescere professionalmente e mentalmente per farsi trovare pronta alle varie sfide che si presenteranno". Quello della Lirinia è sicuramente un girone equilibrato e composto da squadre competitive, nelle cui formazioni il talento dei singoli elementi e dei gruppi squadra sono ben noti: "Il nostro è un girone tosto e le insidie sono dietro l’angolo: le ciociare sono da anni in Promozione, come Ceccano, Anitrella, Roccasecca. In più il gruppo pontino offre sempre un calcio ben strutturato. Posso dire che la prima gatta da pelare sarà il Montenero del quale conosco alcuni giocatori. So che partiranno con ambizione. Ogni partita sarà una battaglia agguerrita".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE