Cerca

l'intervista

Unipomezia, Cruciani: "Resettiamo il San Donato, dobbiamo dare molto di più"

Il centrocampista presenta la prossima sfida contro l'Arezzo, a suo dire la favorita per la vittoria finale, spronando la squadra dopo l'ultima debacle

24 Settembre 2021

Cruciani

Michel Cruciani (Foto ©Unipomezia)

Sta per concludersi una settimana in cui l'Unipomezia ha dovuto assimilare una sconfitta decisamente pesante ma che è servita ai rossoblù per capire subito di che pasta è fatto il campionato di Serie D. I ragazzi di Foglia Manzillo hanno perciò fatto quadrato e sono pronti a rifarsi nel giorno del debutto casalingo. Domenica ad Ardea (stadio Mazzucchi) arriva l'Arezzo, una vera e propria corazzata che reduce dalla scottante retrocessione dalla C vuole tornarci il prima possibile. Sarà perciò un match dal coefficiente di difficoltà altissimo per Panini e compagni, ma in casa Unipomezia la voglia di rivalsa come detto è tanta e si capisce dalle parole pronunciate dal centrocampista Michel Cruciani. "Ci stiamo preparando consapevoli di affrontare probabilmente la squadra più forte del girone, ma non per questo scenderemo in campo già battuti anzi. Sarà la nostra prima partita in casa, vogliamo resettare quanto accaduto domenica scorsa in cui nulla è andato bene. Perciò sappiamo che dobbiamo dare molto di più. Sarà però una partita bella da affrontare, ci sarà una bella cornice di pubblico e in queste occasioni gli stimoli vengono da soli. Da parte mia cercherò di trasmettere tutta l'esperienza maturata in carriera e insieme ai più grandi di aiutare la squadra a farle capire in fretta che questo è un campionato difficile. Sono qui per questo, sono pronto e lo sono sempre stato. Speriamo che il nostro campionato inizi concretamente da domenica".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE