Cerca

dopo gara

Infanti: "Ho visto paura dopo il vantaggio". Iardino: "Approcci troppo lenti"

I tecnici di Falaschelavinio e La Rustica RRDP commentano il pareggio di Villa Claudia

27 Settembre 2021

Infanti e Iardino

Infanti e Iardino (Foto ©Cenci-GazReg)

Pareggio a Villa Claudia tra Falaschelavinio e La Rustica RRDP. Uno a uno il risultato finale tra tirrenici e castellani con i due allenatori che al termine della gara hanno commentato così le rispettive prestazioni. 

Gianluca Infanti, tecnico del Falaschelavinio, non nasconde la sua delusione al termine della sfida pareggiata dai suoi ragazzi contro il Real Rocca di Papa. Dopo un primo tempo dominato, i biancorossoverdi sono andati in grave difficoltà nella ripresa, subendo il prepotente ritorno dell’avversario: "Abbiamo avuto paura – è la spiegazione del tecnico – di continuare a fare il gioco che avevamo invece imposto nella prima frazione di gara. Abbiamo sofferto la loro corsa e non siamo più stati in grado di proporre il gioco fatto vedere nel primo tempo. Fino al loro gol siamo stati padroni del campo: il nostro vantaggio era ampiamente meritato. Poi è subentrata la paura: i ragazzi sono molto giovani, non hanno mai avuto esperienza in questa categoria e quando si vedono pressati tendono a perdere la calma. In ogni caso il pareggio è giusto, non credo ci sia da recriminare da quel punto di vista". Un bel problema, quello che dovrà affrontare mister Infanti: curare la paura di giocare. Non sarà semplice, anche se il rimedio esiste: "Devo trasmettere loro tranquillità e serenità. Sappiamo giocare a calcio, non possiamo prescindere dal nostro gioco. Dopo aver preso il pareggio abbiamo perso la calma che invece dovevamo mantenere per tutta la durata della partita". 

 

Nunzio Iardino Un ritorno di carattere: il Real Rocca di Papa La Rustica ha saputo resettare la mente dopo un primo tempo di grandissima sofferenza in casa del Falaschelavinio ed ha agguantato il pareggio imponendo il suo gioco nella ripresa. Ma il brutto visto nella prima parte di gara andrà corretto in allenamento: "Abbiamo approcci alla gara lenti, scalando male in difesa. Devo lavorarci in settimana, perché noi siamo quelli visti nel secondo tempo: abbiamo impostato il gioco, controbattuto ad ogni azione avversaria. Il pareggio è giusto, ma forse ai punti avremmo meritato qualcosa in più. Resta il fatto che il primo tempo è stato deludente e dovremo lavorarci sopra per essere quelli della ripresa per tutta la partita". Come nel caso dell’avversario di giornata Falaschelavinio, è la mancanza di esperienza della rosa a rappresentare l’ostacolo più arduo per il tecnico: "Nei 20 convocati avevamo solo due ragazzi con esperienza in Eccellenza, per pochi anni tra l’altro. Gli altri vengono o dalle giovanili o dalla Promozione. Questo ci fa andare in sofferenza contro le altre squadre".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni