Cerca

primavera 2

Lazio, è il primo ko. Bene Mancino e Crespi, male Adeagbo

Il centrale classe 2002 ha ingenuamente commesso il fallo da rigore che vale poi il vantaggio campano

27 Settembre 2021

Enzo Adeagbo

Enzo Adeagbo (Foto ©DeCesaris)

Sconfitta amara e pesante per la Lazio quella del Volpe, dove i ragazzi di Calori non sono riusciti a superare una Salernitana precisa e pungente. Le due reti dei granata nella mezz’ora iniziale hanno preso le sembianze di una montagna invalicabile per i capitolini, che, nonostante le diverse occasioni create, non hanno trovato la via del gol. Prima ko per i biancocelesti in stagione, dopo le tre vittorie consecutive tra campionato e coppa. Se da una parte ci sono componenti importanti da tenere in considerazione, come la condizione fisica visto il triplice impegno in settimana o l’infortunio non da poco di Castigliani, dall’altro non si possono escludere le responsabilità delle aquile. Adeagbo non ha garantito la sicurezza difensiva che ci si aspetta da un 2002, mostrando spesso disorientamento. Suo l’errore che porta al calcio di rigore, con il quale i campani sbloccano e indirizzano il match. Il raddoppio è figlio di un azione da calcio d'angolo, dove Perrone anticipa l’intera retroguardia biancoceleste, depositando in porta il 2-0 granata. I capitolini però hanno una reazione importante e provano a superare più volte un De Matteis mostruoso, che gli sbarra sempre la strada. La scossa la dà il solito Crespi, accompagnato da Mancino, che una volta a testa nei primi 45’ vanno vicini al bersaglio grosso senza trovarlo. Nella ripresa il copione non cambia. Sono sempre il 9 e l’11 i più creativi, ma la palla non vuole entrare, condannando così i biancocelesti. Più in generale però la Lazio è apparsa spenta e compassata nella manovra, con un Bertini non in piena forma, né tantomeno in grado di gestire e orchestrare come al solito il gioco dei suoi. Nel complesso una prestazione che lascia l’amaro in bocca a Calori per non esser riusciti a sfruttare le molteplici chance create dal 30’ del primo tempo in poi. Ora i capitolini dovranno resettare e riprendere la marcia già da sabato nella sfida interna contro la Ternana.
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE