Cerca

Primavera 4

Latina, che esordio! Cotroneo "Emozionante, Pastore un trascinatore"

Il tecnico nerazzurro ha analizzato la prestazione dei suoi ragazzi e non solo: "Mi permetto una piccola critica a chi ha organizzato il campionato..."

28 Settembre 2021

Carlo Cotroneo

Carlo Cotroneo, tecnico del Latina (Foto ©Cassoni)

Una prima da sogno, un esordio da incorniciare. Il debutto del Latina di Carlo Cotroneo nel campionato di Primavera 4 è stato sostanzialmente perfetto. L'esperto Alessandro Pastore apre i giochi e raddoppia nel giro di venti minuti mettendo la gara in discesa. Poi, nella ripresa, Panariello cala il tris chiudendo di fatto il match. Il tecnico nerazzurro ha analizzato la prestazione dei suoi, lasciandosi andare per certi versi anche alle emozioni provate nell'arco dei novanta minuti:"È stata una partita emozionante sia per me che per i ragazzi. Per tutti si trattava di un'esperienza in una nuova categoria, con tutte le conseguenze emotive del caso. Quando mi è stata affidata la gestione di questa squadra ho accettato senza remore, sia perché credo nella possibilità di crescita dei miei giocatori ma anche perché sapevo di trovare una società stabile e disponibile. Per quanto riguarda la partita in sé siamo stati bravi ad iniziare subito aggressivi. Una grande mano ci è stata data da Pastore, che con la sua maggiore esperienza, anche in prima squadra, è stato capace di segnare i primi due gol e di trascinare i ragazzi meno navigati". Mister Cotroneo è poi passato a parlare della ripresa: "Nei secondi 45’, anche grazie alla rete della sicurezza firmata da Panariello, abbiamo avuto la possibilità di gestire la gara senza particolari rischi, nonostante la bravura degli avversari, e di questo sono molto contento. Per il prosieguo della stagione non ci poniamo limiti. Che piaccia o no la nostra categoria non prevede retrocessioni e questo ci daà, insieme alla fiducia che la società ripone in noi, la possibilità di lavorare a mente libera. Il nostro obiettivo principale rimane quello di giocare bene e preparare i ragazzi per la prima squadra". L'allenatore del Latina ha infine concluso avanzando una piccola critica: "Mi permetterete. Con questa formula, per chi non raggiunge i playoff il campionato termina praticamente nel mese di dicembre, non credo sia il massimo considerando che l'obiettivo primario di un settore giovanile sia quello di formare calciatori. Non condivido questa logica, ma dobbiamo accettarla".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE