Cerca

Focus

C'è la sosta: il punto su classifica e marcatori dopo tre giornate

Roma subito dominante, insieme all'Atalanta. Solo tre punti per la Lazio che alla ripresa delle ostilità affronterà i giallorossi nel derby

06 Ottobre 2021

Riccardo Legnante

Riccardo Legnante, a quota tre gol (Foto ©Cippitelli)

In questo weekend l'Under 18 non scenderà in campo a causa degli impegni che alcuni 2004 avranno con la Nazionale. Ne approfittiamo per tracciare un primo bilancio dopo tre giornate di campionato. 270' sono certamente pochi per fare delle valutazioni complete, ma abbastanza per iniziare a capire quale sarà l'andamento del campionato.

La Roma domina, ma non è una novità, e l'Atalanta dà filo da torcere. Il Bologna l'unica a zero punti.
Dopo tre giornate di Under 18, le formazioni che meglio hanno figurato nella scorsa stagione in Under 17, si stanno semplicemente confermando. A partire dalla Roma, laureatasi Campione d'Italia con l'allora tecnico Fabrizio Piccareta, sta proseguendo il percorso con Giuseppe Scurto, ex allenatore della Primavera estense. Insieme all'Atalanta i giallorossi sono a punteggio pieno ma devono guardarsi le spalle. In terza e quarta posizione, a quota 7, ci sono SPAL e Genoa, che i 2004 della Capitale affrontarono nello splendido cammino che li ha poi portati sul tetto d'Italia. Poco sotto, esattamente a sei punti, figurano Empoli e Fiorentina, le uniche due squadre in grado di imporsi sulla Roma nella scorsa annata rifilando a capitan Faticanti e compagni due pesantissimi 3-0 nel girone che, comunque sia, non riuscirono a scalzare il team di Piccareta dal primo posto. A metà classifica precisa c'è la Lazio di Tommaso Rocchi, forse la delusione più grande di questo inizio di stagione. I 2004 della Lazio avevano trovato la quadratura del cerchio nella passata edizione con mister Alboni, dando persino filo da torcere all'indomabile Roma. I biancocelesti, alla fine dei conti, furono gli unici a tenere testa a quelli che poi diventeranno i Campioni d'Italia, concludendo la regular season a pari punti. Un risultato incredibile, da applausi, considerando soprattutto il valore delle rose, piuttosto differente sia in termini di qualità che di profondità nell'organico. Spetterà a Rocchi tornare a far brillare un gruppo che, comunque sia, vanta individualità molto interessanti. Nei bassifondi della classifica Ascoli e Milan, ad un solo punto. Entrambe hanno già patito proprio contro la Roma che ha superato i bianconeri a domicilio per 2-4 e ha letteralmente annientato la compagine milanese al Di Bartolomei, 3-0 il risultato finale. L'unica formazione, ancora a zero punti, è il Bologna, assoluta sorpresa in negativo di questa primissima parte di stagione.

Classifica marcatori, ecco la Top 20. Primeggia Curatolo. Presenti Legnante e Napolitano per la Lazio. Due gli ex dilettanti della nostra regione
L'attaccante dell'Inter, Dennis Curatolo, ha trascinato con quattro reti la formazione nerazzurra ed è attualmente al vertice di questa speciale classifica. Segue Busato del Bologna a quota 3 (più sotto c'è anche Anatriello a 2), segno che i felsinei dovrebbero forse sistemare qualcosa in difesa, anche perchè l'attacco gira, e anche piuttosto bene. Sul terzo gradino del podio Francesco Dell'Aquila, cresciuto nella Tor Tre Teste. Due gol invece per il centrale difensivo del Genoa di scuola Urbetevere, Gabriele Calvani. Per entrambi abbiamo dedicato un approfondimento la scorsa settimana (Clicca qui per leggerlo). A tre gol c'è anche Riccardo Legnante della Lazio, anche lui in realtà cresciuto nell'Urbe. Il fantasista romano si è rivelato decisivo con un hat-trick nell'unica vittoria dei biancocelesti fino a questo momento, contro il Torino al Green Club per 4-1. Insieme A Legnante e Dell'Aquila, tre firme sul tabellino per Panicucci, attaccante dell'Empoli da monitorare con grande attenzione. Ne sa qualcosa proprio la Roma che in quel famoso 0-3 di cui parlavamo prima, cadde per due volte proprio sotto i colpi del bomber toscano. E tre firme anche per Roaldsoy dell'Atalanta e Puletto della SPAL. In casa Roma segnano tutti, "poco" ma tutti. Francesco D'Alessio, Cedrick Koffi e Niccolò Pisilli ne hanno fatti due a testa. Due gol anche per il biancoceleste Luca Napolitano, faro offensivo dei 2004 laziali.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE