Cerca

girone a

Civitavecchia - Ottavia anticipata. Castagnari e Porcelli in cerca di rilancio

Portuali e capitolini si ritroveranno al Tamagnini sabato pomeriggio. Fischio d'inizio alle 15.30

06 Ottobre 2021

Civitavecchia

Civitavecchia (Foto ©Tucci)

Civitavecchia-Ottavia anticiperanno nella giornata di Sabato (15.30) quello che rappresenta, nel girone A, l’apripista della quarta giornata del campionato di Eccellenza. Nero azzurri che sono reduci da due sconfitte molto pesanti: hanno segnato due reti quando ne avevano già subite 6, tra W3 e Aranova: dati che fanno riflettere sulle difficoltà che sta attraversando la compagine di Massimo Castagnari. L’Ottavia ha un solo punto in classifica e, proprio all’inizio della settimana corrente, ha perso Toscano (ora sul mercato ndr) che comunque sarebbe stato teoricamente presente solo sugli spalti del Tamagnini come spettatore interessato semmai poiché, nel 2 a 2 maturato al Di Marco col Fiumicino, è stato espulso. Nel carniere tre punti in dote ai tirrenici, peggio, come detto, i romani.  Gara dunque già cruciale per i destini di entrambe le formazioni. Se, il gruppo diretto dall’esperto tecnico Pino Porcelli può, visto la differenza tecnica tra la sua squadra e quella civitavecchiese, permettersi un altro passo falso, lo stesso non può assolutamente dire la Vecchia. Illusa da una partenza molto buona in Coppa Italia e dalla vittoria esterna sul terreno amico all’Atletico Vescovio grazie ad un lampo di Ruggiero, il Civitavecchia ha mostrato tutta la propria vulnerabilità, al cospetto di due squadre toste, molto ben attrezzate per il salto di categoria. Adesso, i tirrenici, devono capire cosa fare da grandi. Battere l’Ottavia è il minimo sindacale che si chiede ad un rosa che, carte veramente stavolta alla mano, è stata forgiata con molti sacrifici economici da parte della proprietà attuale, per primeggiare. Castagnari aveva vissuto un momento simile nel pre campionato dove sempre contro la W3 in amichevole e nella kermesse di Allumiere, al cospetto della Lupa Frascati, aveva dovuto digerire e metabolizzare in fretta, sconfitte e prestazioni (soprattutto quella coi castellani) molto pesanti. La grandezza di una squadra, nel calcio, viene misurata nelle avversità: da sempre è così. Ad oggi, il Civitavecchia, con le così dette big, ha fatto vedere cose importanti solo in Coppa Italia dove comunque ha vinto una gara su due al Tamagnini: il Ladispoli, battuto 3 a 1 era abbastanza rimaneggiato nella circostanza. La piazza, il pubblico caloroso che accompagna la squadra tutte le Domeniche sfidando il caldo, il freddo e la pioggia, pretende molto di più. Civitavecchia e ciò lo pensa anche l’attuale proprietà da tempo, merita quantomeno di lottare per i primi posti in un campionato di Eccellenza che, vista la caratura e lo spessore storico della Città, nel calcio, sta stretto..

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni