Cerca

Girone A

Roma inarrestabile a Trigoria. Genoa annientato con cinque gol

Ennesima dimostrazione di strapotere per i giallorossi che al Di Bartolomei rifilano una pesante cinquina al gruppo rossoblù vice Campione d'Italia

07 Aprile 2022

13a GIORNATA - 19 dicembre 2021

Roma 5 - 0 Genoa
Pisilli

Pisilli, migliore in campo (Foto ©Torrisi)

ROMA Baldi 6, L. D’Alessio 6.5, Falasca 7 (33’st Mancini sv), Pellegrini 6.5, Zajsek 6 (7’st Chesti 6), Vetkal 6, F. D’Alessio 7 (7’st Scandurra 6), Pisilli 7.5 (32’st Lilli sv), Gante 7.5 (17’st Mbunya 6), Joao Costa 7 (17’st Ruggiero 6), Koffi 7 (17’st Liburdi 7) PANCHINA Del Bello, Fulvi ALLENATORE Scurto 

GENOA Velcea 5.5, Omba Losomba 5, Lattuchella 5.5 (24’st Caterina 6), Gagliardi 5.5 (17’st Esposito 6), Ghigliotti 5, Severi 5.5 (1’st Steponavicius 5.5), Lipani 5.5 (17’st Mele 6), Manfredonia 5, Hysa 5 (35’st Kore sv), Mosole 5, Pomi 5.5 PANCHINA Sattanino, Corelli, Milazzo ALLENATORE Ruotolo

MARCATORI Pisilli 1’pt, Koffi 42’pt, Gante 2’st e 5’st, Liburdi 27’st
ARBITRO Di Cicco di Lanciano, 6 ASSISTENTI Tagliaferri di Faenza e Merciari di Rimini
NOTE Ammoniti Pellegrini, Gagliardi, Falasca Angoli 6-2 Fuorigioco 1-0

Nel recupero della tredicesima giornata la Roma passeggia sul Genoa e si avvicina sempre di più al matematico primo posto in classifica. Rispetto alla finale Scudetto dello scorso anno in Under 17 ai rossoblù mancano giocatori del calibro di Ascioti, Cagia, Calvani, Palella, Toniato, Accornero, Paggini e Bornosouzov. Non da meno i capitolini che sono scesi in campo senza Catena (ora allo Sporting Lisbona), Faticanti, Missori, Padula e Cherubini attualmente in Primavera. Il mismatch è stato comunque evidente con una Roma perfetta sotto tutti i punti di vista che certifica, ancora una volta, il proprio strapotere in una gara che per certi versi ha ricordato il trionfo sull'Inter di qualche settimana fa. 

UN PRIMO TEMPO CHE LA DICE LUNGA
Pronti via e nel primo giro di lancette la formazione giallorossa si porta subito in vantaggio. L’affondo di Francesco D’Alessio sulla trequarti è puntuale come il pallone che con i giri giusti arriva sui piedi di Pisilli. Il solito “bomber” controlla con il sinistro e batte Velcea con il destro . Gli ospiti replicano con la discesa di Omba Losomba che giunge sul fondo prima di crossare all’indietro dove Mosole apre il piattone volante sfiorando l’incrocio dei pali. La Roma torna allora a macinare occasioni e non si ferma più. Leonardo D’Alessio imbecca Joao Costa che stoppa di petto e Spara alto dall’interno dell’area di rigore. Altra pennellata poco dopo, questa volta da sinistra e grazie a Falasca che disegna sulla testa di Gante la solita traiettoria perfetta. L’attaccante colpisce di testa da ottima posizione ma non centra il bersaglio grosso. Dopo una fase di stallo in cui nessuna delle due squadre ha creato troppo, con la Roma che si è limitata soprattutto a gestire il possesso, prima di rientrare negli spogliatoi i padroni di casa trovano il 2-0. Nasce tutto dallo strappo di Pisilli che si mette in proprio, lascia sul posto due avversari e scaglia il destro deviato in corner. Dal conseguente calcio d’angolo battuto da Falasca la sfera arriva a Pellegrini che va a contrasto con due difensori rossoblù. Il batti e ribatti diventa un assist per Koffi che di piattone fulmina Velcea e mette al sicuro i tre punti. Il Genoa va in bambola e un minuto dopo si lascia sorprendere dalla punizione di Francesco D’Alessio che lancia Pisilli verso la porta, l’8 fa tutto bene ma perde equilibrio al momento del tiro calciando al lato.

GIALLOROSSI DILAGANTI
Nella ripresa il copione della gara è sempre lo stesso: la Roma domina, il Genoa prova a limitare i danni. Missione subito fallita dai liguri che al 2’ subiscono il tris. Inserimento come sempre puntuale di Francesco D’Alessio dopo una bella combinazione tra Joao Costa e Gante, il centrocampista crossa rasoterra per Gante che fa 0-3 con la complicità di Velcea. Sessanta secondi più tardi un contropiede fulmineo dei ragazzi di Scurto permette a Gante di firmare la doppietta personale. Non c’è partita, non c’è avversario che tenga, non c’è campionato. E Pisilli prova a mettere il punto esclamativo con un destro potente a coronamento di una splendida azione architettata da Koffi e soprattutto Falasca. Fortunatamente per il Genoa, Velcea riesce a deviare in corner. Ancora Pisilli sugli scudi a metà frazione, attacco centrale con tunnel a Manfredonia a destro secco. Sulla respinta di Velcea si avventa Liburdi: 5-0!

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

# Squadra Punti G V N P GF GS

EDICOLA DIGITALE