Cerca

Focus

Roma, la classifica avulsa ti sorride. Ma solo per il momento...

Il weekend del 24 aprile sarà decisivo per le sorti della formazione giallorossa. I ragazzi di Falsini riusciranno ad arrivare secondi?

14 Aprile 2022

Falsini

Falsini (Foto ©Cervera)

Domenica scorsa a Trigoria la Lazio ha confermato la propria superiorità nel girone stravincendo il derby in casa della Roma, ufficializzando la conquista del primo posto (e dell'accesso diretto agli Ottavi di Finale Scudetto) e inguaiando i cugini. La formazione di Gianluca Falsini affronterà il Frosinone in ciociaria nel weekend del 24 aprile per l'ultima gara del campionato e, più o meno, tutto sta nelle mani dei giallorossi, vediamo il perchè. La classifica che si è venuta a creare è entusiasmante dal punto di vista dello spettacolo, meno per chi tra una settimana sarà costretto a correre sul filo di lana. Roma, Benevento e Napoli sono a quota 36 punti e lottano per il secondo posto che, proprio come il primo, permette di evitare il primo turno playoff e approdare agli Ottavi di Finale per il tricolore. In caso di parità nei punti conquistati tra tre o più squadre entrerà in gioco la classifica avulsa. La Roma, come accennato, sarà ospite del Frosinone. Il Napoli se la vedrà in casa del Cosenza ed il Benevento affonterà la Lazio al Green Club. Qualora le tre in lotta per la seconda piazza del campionato dovessero vincere nell'ultimo turno, toccherebbero quota 39 e quindi si dovrebbe calcolare ufficialmente la classifica avulsa. Classifica avulsa che, basandosi sugli scontri diretti, sorride alla Roma (7 punti), davanti a Benevento (6 punti) e Napoli (4 punti). Ma questa situazione, sottolineiamo, ci sarebbe solo ed esclusivamente se tutte e tre finiscono a pari punti. In caso contrario, la situazione cambia. La Roma avrebbe a favore il discorso degli scontri diretti con il Napoli avendo pareggiato a Trigoria per 2-2 e vinto in terra partnopea per 1-3. Qualora dovesse essere il Benevento ad arrivare a pari punti con la formazione di Falsini a giocare un ruolo decisivo sarebbe in quel caso la differenza reti generale del campionato e al momento il Benevento è a 25 e la Roma a 24. Appurato che Roma-Benevento 0-2 e Benevento-Roma 0-2 (quindi pefetta parità nei punti degli scontri diretti e anche della differenza reti). In base ai risultati dell'ultimo turno, dunque, potrebbe esserci la possibilità che anche la differenza reti sia di perfetta parità. In quel caso, allora si conterebbero i gol fatti in campionato e lì non c'è storia: Benevento 45, Roma 34. Insomma, gli incroci e le variabili sono tante e solo dopo il triplice fischio avremo l'ufficialità. Una cosa è certa, nessuna squadra potrà scendere in campo con la calcolatrice. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE